23 Settembre 2020 - 17:34

Curcio (Sapar): “Niente polemiche, servono strategie comuni per evidenziare l’importanza delle migliaia di aziende ed operatori del settore”

Unità di intenti e coesione: è questo il messaggio che Raffaele Curcio, presidente dell’Associazione Sapar, vuole far recepire a tutti gli addetti del settore e non,

24 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Unità di intenti e coesione: è questo il messaggio che Raffaele Curcio,  presidente dell’Associazione Sapar, vuole far recepire a tutti gli addetti del settore e non, perché in un periodo molto difficile come questo, possa giungere un messaggio positivo ed efficace da parte di tutto il comparto dell’intrattenimento.

“In un momento delicato come questo, non ho intenzione di far polemica con le altre associazioni di categoria – ha dichiarato Curcio, riferendosi al rinvio a data da destinarsi della convention organizzata da alcuni rappresentanti del settore per domani 24 gennaio a Roma -, ma ci tengo a precisare che l’obiettivo principale della Sapar è quello di impegnarsi in prima linea per la difesa del diritto di fare libera impresa da parte di noi operatori, diritto che l’iniqua norma contenuta nella Legge di Stabilità potrebbe cancellare se non modificata tramite Delega Fiscale. Ritengo, pertanto, che tutte le Associazioni di categoria debbano impegnarsi per concertare insieme delle strategie da perseguire, magari organizzando di comune accordo un evento che metta in risalto la vitalità e l’importanza delle migliaia di aziende ed operatori, in modo da veicolare anche all’esterno l’importanza del lavoro svolto dai gestori. La Sapar è disponibile ad un confronto aperto per realizzare nel breve un incontro fra media e le Associazione del settore”.

PressGiochi

 

Fonte immagine: https://www.romadailynews.it/politica/nanni-chiarire-responsabilita-su-incendio-tmb-rocca-cencia-0387717/