25 Settembre 2020 - 18:10

CTD. Esclusione bando Monti: Gip di La Spezia respinge archiviazione e dispone nuovi approfondimenti

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di La Spezia ha emesso questa mattina una ordinanza nella quale ha respinto la richiesta di archiviazione chiesta dal PM e disposto

12 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di La Spezia ha emesso questa mattina una ordinanza nella quale ha respinto la richiesta di archiviazione chiesta dal PM e disposto ulteriori indagini per accertare se l’allibratore estero ha patito un illegittimo impedimento all’accesso al bando di gara cd “Monti” in violazione del diritto dell’Unione Europea. Per il Pm il provvedimento andava archiviato in quanto il ctd era legato ad un operatore maltese (Uniq Group) discriminato in quanto escluso dall’assegnazione delle nuove concessioni disposta dal Bando Monti.

Per il Gip si tratta di una normativa di settore estremamente tecnica che va coniugata con i principi sanciti dalla giurisprudenza comunitaria e che pertanto non può essere delegata semplicemente alla stretta conoscenza di diritto appartenente al magistrato. E’ necessario pertanto un approfondimento sugli aspetti evidenziati nell’atto di opposizione, vale a dire un chiarimento in ordine alle seguenti circostanze: se la società maltese avesse avuto l’opportunità e la possibilità di partecipare alle procedure di gara e di selezione per l’assegnazione di concessioni per la raccolta fisica e a distanza di scommesse e giochi pubblici; se alla predetta società estera fosse stato posto un illegittimo impedimento all’accesso ai bandi di gara per il rilascio di concessioni; e soprattutto se l’ADM abbia negato l’assegnazione dei titoli concessori alla predetta società estera in violazione del diritto dell’Unione europea.

Il Gip ha disposto la verifica della compatibilità delle modalità operative del centro in oggetto con la normativa vigente e in particolare con il divieto di intermediazione, disponendo che il PM effettui nuove indagini nei prossimi tra mesi.

PressGiochi