27 Novembre 2022 - 09:33

Chieti. Il Movimento 5 Stelle scende in campo contro la dipendenza da gioco d’azzardo

  Domani, sabato 31 gennaio dalle ore 17 nella sala conferenze del Grande Albergo Abruzzo, in via Asinio Herio , spazio a un incontro-dibattito dal titolo “Smetti&Vinci”, aperto alla cittadinanza

30 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

 

Domani, sabato 31 gennaio dalle ore 17 nella sala conferenze del Grande Albergo Abruzzo, in via Asinio Herio , spazio a un incontro-dibattito dal titolo “Smetti&Vinci”, aperto alla cittadinanza e organizzato dall’associazione Cassiopea stelle novae in collaborazione con il Meetup Teate 5 Stelle presenta “Smetti &Vinci”.

Sarà presente, tra gli altri, il consigliere regionale M5S Leandro Bracco, depositario in Regione di una proposta di legge  per la “prevenzione e il contrasto alla ludopatia”.

“Le finalità del documento legislativo sono dirette alla prevenzione e al contrasto delle dipendenze da gioco e al recupero con un apposito trattamento terapeutico delle persone coinvolte. Inoltre la Legge prevede attività di informazione e sensibilizzazione tenuto conto delle singole specificità delle diverse tipologie di giochi d’azzardo”, si legge in una nota.

La proposta di Legge prevede in aggiunta “l’istituzione di un ente regionale che abbia il compito di monitorare il fenomeno della ludopatia e l’attivazione di un servizio di assistenza e consulenza telefonica per la cura e la prevenzione del gap (gioco d’azzardo patologico)”.

Il testo presentato contiene, inoltre, la normativa per l’apertura e l’esercizio delle attività riguardanti il gioco d’azzardo.

“L’autorizzazione all’esercizio – è scritto nell’articolo 7 della proposta di Legge – non viene concessa nel caso di ubicazioni in un raggio inferiore a 700 metri da istituti scolastici di qualsiasi ordine e grado, luoghi di culto, oratori, impianti sportivi, centri giovanili e sociali e altri istituti frequentati prevalentemente da giovani e da soggetti facilmente influenzabili”.

“In un contesto di terrificante crisi economica e sociale, è compito delle istituzioni arginare in maniera netta tutte quelle realtà, sì lecite ma altamente discutibili, come il gioco d’azzardo. Arginarle per proteggere tutte quelle fasce della società che corrono il rischio di entrare nel tunnel della ludopatia”, conclude la nota.

PressGiochi

 

Fonte immagine: GettyImages

×