26 Settembre 2020 - 19:08

Castiglione (Sott.segr. Mipaaf): “I pagamenti dell’ippica potrebbero necessitare di un ulteriore prolungamento; operatori vantano debiti a partire dal 2012 che occorre corrispondere con tempestività”

Analizzando il dl Milleproroghe, la relatrice della commissione agricoltura Leana Pignedoli (PD) ha riferito in particolare le disposizioni in materia di ippica, macchine agricole e fonti rinnovabili. “Il comma 11

26 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Analizzando il dl Milleproroghe, la relatrice della commissione agricoltura Leana Pignedoli (PD) ha riferito in particolare le disposizioni in materia di ippica, macchine agricole e fonti rinnovabili. “Il comma 11 dell’articolo1 – ha dichiarato – proroga al 30 giugno 2015 la gestione, originariamente disposta per il solo anno 2014 dalla legge di stabilità 2014 (art. 1, comma 298), del dirigente delegato del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ad effettuare pagamenti e riscossioni utilizzando il conto di tesoreria dell’ex ASSI, Agenzia per lo sviluppo del settore ippico.

La proroga è stata disposta al fine di fare fronte alle notevoli difficoltà tecniche registrate per la gestione dei pagamenti del soppresso ente ASSI con il conseguente assorbimento della struttura e delle competenze di gestione dell’ippica nell’ambito del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. La disposizione è finalizzata a consentire lo svolgimento delle attività di pagamento con la celerità necessaria, derivante dallo stato di crisi del settore che sopporta ritardi nei pagamenti imposti dall’esigenza di recuperare su un triennio un’ingente quantità di debiti e provvedere altresì all’estinzione del piano di rientro dai debiti ippici 2012, tenendo altresì conto dell’esigenza di consentire anche l’attività di liquidazione delle pendenze ancora in corso e di favorire il rispetto dei termini connessi al piano di rientro”.

A rispondere al relatore, il Sottosegretario di Stato del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Giuseppe Castiglione ha fatto presente che i poteri prorogati con il provvedimento in titolo del dirigente delegato a effettuare pagamenti e riscossioni nel settore dell’ippica potrebbero necessitare di un ulteriore prolungamento. “Gli operatori del comparto ippico – ha detto Castiglione – vantano debiti pregressi a partire dall’annualità 2012 che occorre corrispondere con tempestività, utilizzando gli stanziamenti già ottenuti e avvalendosi dei poteri attribuiti al dirigente delegato del Ministero a effettuare i pagamenti e le riscossioni utilizzando il conto di tesoreria del soppresso ente ASSI”.

Ha prendere la parola anche il senatore Ruta (PD) ha fatto presente che i limitati tempi a disposizione per la conversione in legge del provvedimento in esame non consentono l’introduzione di modifiche testuali, ragion per cui ha auspicato che nel parere della Commissione possa essere formulata un’ipotesi di sollecitazione al Governo quanto alle scadenze dei pagamenti nel settore dell’ippica. La senatrice Donno (M5S) ha richiamato criticamente l’ingente arretrato nei pagamenti agli operatori del settore dell’ippica e la mancanza di adeguati stanziamenti per far fronte a tale difficile situazione.

Milleproroghe. La Comm. Agricoltura propone ulteriore proroga dei pagamenti dell’ippica

Milleproroghe. Senato: al via oggi l’esame in Aula

PressGiochi