26 Settembre 2020 - 04:27

Casinò di Campione D’Italia: la Banca svizzera abolisce il tasso di cambio minimo

«Una catastrofe naturale» così l’amministratore delegato del Casinò di Campione d’Italia, Carlo Pagan, definisce la Mossa a sorpresa della Banca centrale svizzera (Bns), che ha abolito il tasso di cambio minimo di 1,20 franchi

16 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

«Una catastrofe naturale» così l’amministratore delegato del Casinò di Campione d’Italia, Carlo Pagan, definisce la Mossa a sorpresa della Banca centrale svizzera (Bns), che ha abolito il tasso di cambio minimo di 1,20 franchi per 1 euro e parallelamente ha abbassato di 0,5 punti il tasso d’interesse di riferimento portandolo a -0,75%.

«Abbiamo calcolato che i nostri costi annui sono aumentati di 20 milioni in una giornata». afferma l’amministratore delegato del Casinò di Campione d’Italia, Carlo Pagan, alla guida di una struttura da 530 dipendenti che incassa per l’80% in euro ma paga in franchi. «Non ci sono morti, ma è morta Campione: ora è indispensabile un intervento del Governo», aggiunge il sindaco Marita Piccaluga.

PressGiochi