22 Maggio 2024 - 19:43

Brahim Diaz ai microfoni di StarCasinò Sport: “Il Napoli è una squadra forte, ma lo siamo anche noi. I tifosi? Sono il nostro dodicesimo giocatore”

Il fantasista rossonero, intervistato da Carlo Pellegatti, ha rivissuto il suo percorso con la maglia del Milan e ha raccontato le sue sensazioni alla vigilia della sfida contro il Napoli

11 Aprile 2023

Print Friendly, PDF & Email

Brahim Diaz, attaccante del Milan classe ’99, Campione d’Italia in rossonero nella stagione 2021/22, spagnolo di origini marocchine, è uno dei talenti più cristallini della rosa a disposizione di Stefano Pioli. In vista della doppia sfida di Champions League contro il Napoli, è stato intervistato da Carlo Pellegatti all’interno dello speciale Q&A di StarCasinò Sport, il sito di intrattenimento sportivo Official Partner di AC Milan.

Trequartista dotato di tecnica sublime, dopo le giovanili tra Malaga e Manchester City, si affaccia al calcio professionistico grazie alle esperienze prima con la maglia dei Citizens e poi con la “camiseta blanca” del Real Madrid. Nell’estate del 2020 viene ceduto in prestito dalla squadra madrilena al Milan e diventa uno degli assi della formazione rossonera. Infatti, in due stagioni e mezzo con la maglia del Diavolo colleziona ben 111 presenze, 17 gol e 11 assist, risultando spesso decisivo grazie alle sue giocate e alle sue invenzioni. Come, ad esempio, nella sfida contro il Tottenham a San Siro in questa edizione della Champions League, in cui il suo gol è risultato fondamentale per il passaggio del turno del Milan. Diaz ricorda quel momento con molto entusiasmo: “Ho visto i tifosi emozionarsi dopo il mio gol. Si diceva che avremmo potuto raggiungere i quarti e questo ci ha dato la giusta carica per la sfida di ritorno. Come dico sempre, i tifosi sono il dodicesimo giocatore e giocano le partite insieme a noi”.

Sul calore dei supporter rossoneri, il trequartista ha continuato: “Ci aiutano sempre tanto, supportandoci in tutte le partite. Grazie a loro ti senti più concentrato e più motivato. Vedere i tifosi vicino a noi, anche nei momenti difficili, è una cosa incredibile. Vorrei giocare sempre e solo a San Siro”. Il pubblico milanista è da sempre un valore aggiunto durante le partite casalinghe del Milan, soprattutto nella competizione più importante del continente europeo. Riguardo le emozioni che suscita la “Coppa dalle grandi orecchie”, Diaz ha sottolineato: “Sono molto contento di giocare questo torneo con la maglia del Milan, è un club storico della Champions League. Vedere i tifosi cantare l’inno è da pelle d’oca, una sensazione incredibile. A Milano si vive la competizione con molta emozione, si vede che in passato ne hanno vinte tante e che è una coppa particolare per loro. È il miglior torneo del mondo ed è troppo bello giocarlo a San Siro”.

L’appuntamento con la storia, quindi, è fissato per domani sera, fischio d’inizio della doppia sfida dei quarti di Champions League contro il Napoli. Riguardo gli avversari partenopei, il 10 rossonero ha affermato: “Hanno una squadra forte e lo hanno dimostrato in Serie A e non solo. Tecnicamente sono bravi, ma lo siamo anche noi. Ci conosciamo bene quindi penso che sarà una partita equilibrata”.

In conclusione, un commento sul suo percorso in rossonero: “Da quando sono qui sono cresciuto tanto professionalmente e ho imparato a non mollare mai. Ogni volta che si gioca con la maglia del Milan bisogna infatti dare il massimo. E io voglio farlo migliorando sempre di più”. Infine, Carlo Pellegatti è riuscito a strappare un fioretto a Diaz in caso di vittoria della Champions. Di cosa si tratta? Per scoprirlo, non perderti l’intervista a Brahim Diaz disponibile sul canale YouTube di StarCasinò Sport.

 

PressGiochi