29 Settembre 2020 - 10:33

Bragantini (Ln): “Aumentare i controlli contro elusione fiscale dell’imprenditoria cinese e giochi d’azzardo”

Sembrerebbe opportuno intensificare i controlli della Guardia di finanza e dell’Agenzia delle entrate al fine di contrarre tali fenomeni di evasione ed elusione fiscale e di contraffazione messi in atto

06 Febbraio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Sembrerebbe opportuno intensificare i controlli della Guardia di finanza e dell’Agenzia delle entrate al fine di contrarre tali fenomeni di evasione ed elusione fiscale e di contraffazione messi in atto da parte dell’imprenditoria cinese. Lo dichiara Matteo Bragantini in una interrogazione presentata ieri al Ministero dell’economia e delle finanze, evidenziando come gli interessi della comunità cinese siamo connessi anche al business dell’azzardo.

“Come denuncia lo stesso Cnel – spiega l’on. Bragantini – i principali illeciti in cui è coinvolta la comunità cinese riguardano, da un lato, l’immigrazione illegale, la tratta di esseri umani e la prostituzione, dall’altro, i reati economici, tra cui l’evasione fiscale, la bancarotta, l’usura, la frode, il gioco d’azzardo e il riciclaggio, a cui si aggiunge il business illecito della contraffazione di marchi. Tali attività, oltre a produrre un consistente danno all’erario, sono suscettibili di causare gravi effetti negativi non solo sotto il profilo del corretto andamento della libera concorrenza e dell’economia reale di settore, ma anche della sicurezza e della salute dei cittadini”.

PressGiochi