28 Novembre 2022 - 16:37

Bingo, Tar Lazio conferma la sospensione dei canoni durante il lockdown

Il Tar Lazio conferma il proprio orientamento e sospende in via cautelare le richieste inviate da ADM alle sale bingo per chiedere il pagamento dei canoni di proroga da novembre

11 Novembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Il Tar Lazio conferma il proprio orientamento e sospende in via cautelare le richieste inviate da ADM alle sale bingo per chiedere il pagamento dei canoni di proroga da novembre 2020 a maggio 2021. Si tratta del periodo in cui le sale erano state chiuse per arginare la diffusione del Covid. A promuovere i ricorsi l’Ascob e tutte le sale associate. Già nelle scorse settimane il Presidente della Seconda Sezione aveva sospeso con dei decreti d’urgenza in provvedimenti dell’Amministrazione, adesso dopo l’udienza di mercoledì scorso il Collegio ha deciso di confermare la decisione.

Le sale però dovranno rinnovare le fideiussioni per garantire nel caso il pagamento dei canoni sospesi.La Seconda Sezione sottolinea che “le censure formulate dalle ricorrenti richiedano un approfondimento non compatibile con la sommarietà della presente fase cautelare” . Inoltre effettua un confronto tra le esigenze delle sale bingo da un lato, e dell’erario dall’altro. Le sale infatti rischiano di subire un “grave pregiudizio economico in relazione all’entità delle polizze fideiussorie da escutere e delle somme di denaroda recuperare”. Per tutelare le esigenze dell’amministrazione, invece è sufficiente “che le ricorrenti proroghino fino al 31 dicembre 2023 le polizze fideiussorie, già prestate ma di prossima scadenza, a garanzia dei canoni richiesti, con l’avvertenza che la mancata prestazione di tale garanzia comporterà l’automatica perdita di efficacia della disposta misura cautelare”.

Il Tar tornerà a discutere la questione l’udienza di merito del 10 maggio 2023, quindi – presumibilmente nell’arco di un paio di mesi – emetterà sentenza.

PressGiochi

Fonte immagine: Foto HippoBingo Cesena