20 Maggio 2024 - 01:28

Bilancio dello Stato: nel primo bimestre 2024 dai giochi e lotterie entrate in calo del 4,9%

Le entrate tributarie e contributive nel periodo gennaio-febbraio 2024 mostrano nel complesso una crescita di 9.550 milioni di euro (+7,3 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La dinamica osservata

16 Aprile 2024

Print Friendly, PDF & Email

Le entrate tributarie e contributive nel periodo gennaio-febbraio 2024 mostrano nel complesso una crescita di 9.550 milioni di euro (+7,3 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La dinamica osservata è la risultante della variazione positiva delle entrate tributarie (+8.493 milioni di euro, +10,6 per cento) e della crescita, in termini di cassa, delle entrate contributive (+1.057 milioni di euro, +2,1 per cento).

Le entrate tributarie nel periodo considerato aumentano di 8.493 milioni di euro (+10,6 per cento) rispetto allo stesso periodo del 2023.

Il gettito delle imposte contabilizzate al bilancio dello Stato cresce di 8.511 milioni di euro (+10,9 per cento). In crescita gli incassi da attività di accertamento e controllo (+353 milioni di euro, +21,9 per cento) e le entrate degli enti territoriali (+567 milioni di euro, +12,5 per cento). Le poste correttive – che riducono le entrate del bilancio dello Stato – sono in aumento di 938 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2023 (23,9 per cento).

Tra le imposte indirette, le entrate IVA ammontano a 21.619 milioni di euro (+86 milioni di euro, +0,4 per cento): 18.766 milioni di euro (+803 milioni di euro, +4,5 per cento) derivano dalla componente relativa agli scambi interni; 2.853 milioni di euro (-717 milioni di euro, -20,1 per cento) dal prelievo sulle importazioni che registra una variazione negativa per la riduzione sia del valore delle importazioni (-17,4 per cento) sia della quantità di merci importate (-12 per cento). In aumento il gettito dell’accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) (+297 milioni di euro, +11,0 per cento) a causa del confronto disomogeneo con il mese di gennaio 2023 che inglobava gli effetti di riduzione previsti dal DL n. 176/2022.

Le entrate di lotterie e altre attività di gioco ammontano a 1.176 milioni di euro registrando una flessione pari a 61 milioni di euro (-4,9 per cento).

Un calo che viene confermato anche sul fronte degli incassi, dove si registra un -7,8% pari a 1.146 milioni incassati, 97 in meno rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2023.

PressGiochi