28 Settembre 2020 - 00:53

Bicameralina. Baretta (Sott.segr. economia): “Importante mantenere riserva statale sul gioco”

Si è svolta questa mattina in commissione Finanze della Camera la riunione della cosiddetta ‘bicameralina’ parlamentare sui decreti attuativi della delega fiscale. La riunione informale è stata dedicata integralmente al decreto sui giochi. Per conto del governo è intervenuto il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta.

04 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta questa mattina in commissione Finanze della Camera la riunione della cosiddetta ‘bicameralina’ parlamentare sui decreti attuativi della delega fiscale. La riunione informale è stata dedicata integralmente al decreto sui giochi. Per conto del governo è intervenuto il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta. Tra i presenti anche il direttore dell’Agenzia per le Dogane e i Monopoli, Giuseppe Peleggi e il direttore Affari Legali dei Monopoli, Italo Volpe. E’ intervenuta all’incontro anche l’on. di Area popolare Paola Binetti che da anni si occupa con attenzione della questione del gioco d’azzardo patologico e è firmatari del dl fermo in commissione affari sociali sul Gap.
Il sottosegretario Baretta ha esposto oralmente le linee-guida del Governo rispetto allo schema di decreto delegato di prossima adozione in materia di giochi, in attuazione dell’art. 14 della delega fiscale, soffermandosi sulla necessità di garantire la riserva statale nella gestione del gioco pubblico relativamente alla volontà di regolamentazione da parte degli enti locali.

In occasione della bicameralina, – come riporta il Velino – presidente della commissione Finanze di Montecitorio, Daniele Capezzone, d’intesa con il presidente della commissione Finanze del Senato Mauro Maria Marino, ha preannunciato l’intenzione di organizzare – dopo il varo del provvedimento – un seminario pubblico con la partecipazione di Governo, parlamentari, agenzie pubbliche, imprese e associazioni a vario titolo interessato “nel quale tutti possano esprimere in modo aperto e trasparente la propria opinione”. Dopo di che, “avendo ascoltato tutti i contributi e tutte le riflessioni” ha concluso Capezzone, le commissioni esprimeranno il loro parere.

PressGiochi