21 Settembre 2020 - 02:20

Bibbiano: comune al lavoro per adottare nuove norme anti-gap

Per il timore che la diffusione di attività di gioco d’azzardo possa creare le condizioni per le infiltrazioni della criminalità organizzata, non solo nella gestione delle sale ma anche nei

30 Dicembre 2014

Print Friendly, PDF & Email

Per il timore che la diffusione di attività di gioco d’azzardo possa creare le condizioni per le infiltrazioni della criminalità organizzata, non solo nella gestione delle sale ma anche nei tentativi di individuare e intercettare i giocatori patologici, spesso in difficoltà economica, proponendo loro prestiti di denaro con tassi da usura, l’amministrazione del Comune di Bibbiano ha deciso di promuovere una serie di azioni per sensibilizzare la cittadinanza e soprattutto gli esercizi commerciali che decideranno di non installare o dismette tali apparecchi.

Lo ha fatto con la stesura del nuovo PSC\RUE per vietare l’apertura di sale scommesse, nonché l’istallazione e l’utilizzo di macchinette VLT sia nell’apertura di nuovi locali che per trasferimenti di quelli esistenti.

Come ha dichiarato recentemente l’assessore Matteo Curti: “Abbiamo aderito all’importante progetto regionale ”Slot Free Er” che prevede il coinvolgimento dei Comuni e degli esercizi pubblici per la diffusione di un apposito marchio, una vetrofania con la dicitura “Slot Free Er”, e lo slogan: “Dove il gioco d’azzardo non c’è si vive meglio”, in maniera visibile, in questo modo i cittadini possono riconoscere e scegliere locali liberi dal gioco d’azzardo”.

L’amministrazione è decisa ad organizzare incontri pubblici con esperti, iniziative per le scuole, anche attraverso il periodico comunale “Baebianus”. Le proposte mirano a modificare il regolamento comunale per la concessione dei patrocini, in modo che sia negato ai locali o manifestazioni ove si pratica il gioco d’azzardo, con la conseguente mancata assegnazione a titolo gratuito di attrezzature o occupazioni di suolo pubblico. Il comune sta predisponendo inoltre l’esenzione dal pagamento della tassa sulle affissioni per l’organizzazione di eventi temporanei. Sono inoltre in fase di studio agevolazioni sulla tassazione locale per tutti gli esercizi che dismetteranno slot machine.

PressGiochi