24 Giugno 2024 - 16:31

Antonelli (FIT): il Gratta&Vinci compie 20 anni nelle tabaccherie

A metà degli anni ’90, proprio su questo giornale,- scrive Mario Antonelli della FIT – usciva la notizia dell’arrivo in tabaccheria dei Gratta e Vinci. Speranzosi scrivevamo «il pubblico sembra

13 Maggio 2024

Print Friendly, PDF & Email

A metà degli anni ’90, proprio su questo giornale,- scrive Mario Antonelli della FIT – usciva la notizia dell’arrivo in tabaccheria dei Gratta e Vinci.

Speranzosi scrivevamo «il pubblico sembra gradire la novità delle Lotterie istantanee. Facile vincere, facilissimo giocare. All’estero hanno registrato grandi fortune. La Fontana di Trevi simbolo del nuovo gioco».

Nel primo periodo va tutto bene ma, poi, succede un qualcosa che fa disamorare i giocatori che perdono la fiducia e le vendite diminuiscono progressivamente.

L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato lancia allora una nuova sfida e decide di affidare la gestione ad un Concessionario.

Il Consorzio Lotterie Nazionali si aggiudica l’appalto e da quel momento è… tutta un’altra storia. Un successo che non ha eguali, il Gratta e Vinci sembra aver messo il «turbo».

«Un, due… tris» e «Batti il banco» nel maggio 2004 arrivano nelle tabaccherie ed è subito boom di vendite.

Nei nostri negozi il Gratta e Vinci diventa il prodotto di punta, in prima vista, colorato, divertente e i clienti per la prima volta giocano e vincono davanti a noi. Vincono e riscuotono subito.

Un meccanismo straordinario.

I giocatori si innamorano dei nuovi biglietti. Mese per mese i giochi aumentano, sempre più belli e simpatici. Arrivano quelli di San Valentino, di Natale, quelli estivi. Si parte con il gioco da 1 e 2 euro, poi arriva il 3 euro e soprattutto il fortunatissimo «Miliardario» da 5 euro.

L’esperienza del Concessionario nella gestione dei giochi, l’elevata professionalità di coloro che sono alla guida del business, abbinata alla capillarità e l’affidabilità della nostra rete, si dimostrano elementi vincenti, inimitabili.

Il portafoglio dei biglietti per 20 anni si evolve con regolarità e innovazione. Entrano ed escono dei giochi, arrivano i biglietti da 50 centesimi e quelli da 10, 15, 20 e 25 euro per soddisfare i giocatori più facoltosi ed ambiziosi.

«Ti piace vincere facile?» Lo ricordate? Slogan di grande successo di una pubblicità di qualche tempo fa, lo conoscevano proprio tutti.

Ora la pubblicità non si può più fare ed è giusto che sia così, lo comprendiamo. Bisogna proteggere i minori ed anche i giocatori a rischio o affetti da ludopatia. Facciamo sempre attenzione al rispetto delle regole, una raccomandazione che non mi stanco mai di fare.

Caro Gratta e Vinci, tanti auguri, lunga vita a te… insieme a noi.

PressGiochi

×