20 Aprile 2024 - 22:51

Agenzie fiscale: il direttore di ADM Roberto Alesse in audizione in Commissione finanze al Senato

Attività delle Agenzie fiscali, per gli anni 2024-2026. ADM dovrà impegnarsi a elevare la qualità dell’offerta dei giochi pubblici, proteggendo i soggetti vulnerabili e combattendo il gioco illegale

26 Febbraio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Si terrà domani, martedì 27 febbraio alle ore 14,00 l’audizione del Direttore dell’Agenzia delle Entrate e del direttore dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli, Roberto Alesse in Commissione Finanze del Senato in merito all’Atto di indirizzo concernente gli sviluppi della politica fiscale, la gestione tributaria, le grandezze finanziarie e l’attività delle Agenzie fiscali, per gli anni 2024-2026.

Nell’atto rilevano in particolare le azioni in capo ad ADM finalizzate a presidiare le esigenze di legalità negli ambiti di intervento dell’Amministrazione finanziaria, con particolare riguardo alle operazioni doganali, a quelle del settore delle accise, dei tabacchi nonché al settore dei giochi pubblici, comprese quelle dirette a contrastare fenomeni criminali connessi. Tra gli obiettivi da perseguire in materia di giochi quella di elevare la qualità dell’offerta dei giochi pubblici e assicurare un ambiente di gioco sicuro e responsabile, combattendo il gioco illegale, proteggendo i soggetti vulnerabili e ponendo particolare attenzione alle attività sul divieto da parte dei minori.

L’atto prevede che l’Agenzia di impegna a elevare la qualità dell’offerta dei giochi pubblici, proteggendo i soggetti vulnerabili e combattendo il gioco illegale, nella prospettiva di efficientare e razionalizzare gli strumenti di contrasto al gioco patologico, aumentare il livello di sicurezza e le possibilità di controllo della rete del gioco pubblico e contrastare le frodi a danno dell’erario. Al perseguimento di tale obiettivo concorreranno attività di analisi finalizzate alla realizzazione di una riforma complessiva del gioco pubblico in modo da assicurare, a invarianza di gettito erariale, la riduzione dei rischi connessi al disturbo da gioco d’azzardo, il rafforzamento – anche in cooperazione con le Forze dell’ordine e con le altre Amministrazioni competenti – del controllo sul divieto di gioco ai minori, il coinvolgimento del Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, nonché la conclusione delle procedure a evidenza pubblica per l’assegnazione delle nuove concessioni per la raccolta dei giochi, tenuto conto dell’esigenza di una distribuzione territoriale omogenea dei locali di raccolta legale.

 

Nello stesso pomeriggio la Commissione proseguirà i lavori relativi allo Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di riordino del settore dei giochi, a partire da quelli a distanza con l’audizione dei rappresentanti di IGT.

PressGiochi