14 Luglio 2024 - 19:56

Cilento: slot sequestrate in un bar, Gdf sanzionano il titolare con 60mila euro

Nel corso di un’operazione congiunta volta a contrastare il gioco illegale e irregolare, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Salerno, in collaborazione con i funzionari dell’Ufficio dei Monopoli di

21 Giugno 2024

Print Friendly, PDF & Email

Nel corso di un’operazione congiunta volta a contrastare il gioco illegale e irregolare, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Salerno, in collaborazione con i funzionari dell’Ufficio dei Monopoli di Salerno, hanno sequestrato 3 apparecchi da gioco e inflitto sanzioni per un totale di 60mila euro.

L’operazione è stata condotta dai militari della Compagnia di Vallo della Lucania, coadiuvati dal personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che hanno effettuato controlli in diversi centri scommesse e sale giochi del Cilento.

In particolare, gli accertamenti hanno portato alla luce la presenza, in un bar, di 3 apparecchi da gioco messi a disposizione dei clienti senza che fosse esposta la tabella dei giochi proibiti, come invece previsto dalla normativa vigente.

Inoltre, è stato scoperto che i giochi presentavano al loro interno schede non installate secondo le regole tecniche stabilite per legge.

Nello specifico, i collegamenti tra la scheda di gioco e gli altri componenti dell’apparecchio non erano isolati mediante una copertura metallica, come invece obbligatorio per garantire la correttezza del gioco e prevenire inganni ai danni degli utenti.

Per tali violazioni, sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 60mila euro nei confronti del titolare dell’esercizio e del proprietario dei giochi. Sono state inoltre sequestrate le schede presenti all’interno delle Newslot, i titoli autorizzatori e l’incasso rinvenuto all’interno degli apparecchi (circa 1.500 euro).

Infine, il titolare dell’attività commerciale è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania per la mancata esposizione della cartellonistica informativa.

Questa operazione testimonia il costante impegno delle Guardie di Finanza e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nella tutela dei giocatori, contrastando il gioco illegale, insicuro e privo di garanzie, con particolare attenzione alle fasce più vulnerabili, come i minori.

La collaborazione tra le due Istituzioni, rafforzata dal Protocollo d’Intesa stipulato di recente, rappresenta un elemento fondamentale per la salvaguardia dei cittadini e la promozione di un gioco legale e responsabile.

 

PressGiochi

×