10 Agosto 2020 - 13:12

Ucraina. Approvata la legge per legalizzare il gioco d’azzardo

Il legislatore ucraino, il Verkhovna Rada, ha approvato una proposta di legge che regola il gioco d’azzardo sia a terra che online nel paese dopo un voto di 248-95 in

14 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il legislatore ucraino, il Verkhovna Rada, ha approvato una proposta di legge che regola il gioco d’azzardo sia a terra che online nel paese dopo un voto di 248-95 in seconda lettura. Il disegno di legge, 2285-D, è stato introdotto da Oleg Marusyak come una delle sei alternative alle riforme presentate dal Parlamento al Governonell’ottobre 2019. I giochi d’azzardo online, i bookmaker e i casinò terrestri sarebbero tutti legalmente ammessi, ma i casinò potrebbero essere aperti solo negli hotel. La Rada ha approvato oltre 100 emendamenti non ancora pubblicati nelle settimane precedenti il ​​voto sul disegno di legge stesso, dopo che i deputati, per lo più dei partiti di opposizione, ne hanno presentati oltre 3.000.

Nell’ultima versione pubblicata della proposta di legge, approvata dalla commissione per le finanze, la politica fiscale e doganale per la sua seconda lettura, le tasse di licenza per il gioco d’azzardo online sono state fissate a 30,7 milioni di UAH (1,milione di euro). Le tasse di licenza dei bookmaker sono state fissate a 70,8 milioni di UAH, mentre è stata fissata una tariffa fissa di 131,6 milioni di UAH per i casinò situati negli hotel nella capitale dell’Ucraina, Kiev, con una commissione di 70,8 milioni UAH per i casinò negli hotel di altri paesi.

Questa versione del disegno di legge stabilisce anche restrizioni sull’origine e la proprietà delle imprese sul mercato. Il disegno di legge afferma che tutti gli operatori e i fornitori di slot machine “non devono essere controllati da residenti di uno stato occupante e / o dello stato aggressore nei confronti dell’Ucraina”. La clausola si applica anche alle aziende con direttori russi, responsabili della contabilità o proprietà effettiva definitiva (UBO), sebbene non si applichi a fornitori diversi dalle slot terrestri, come i fornitori di contenuti di igaming. Ai casinò era stato precedentemente vietato pubblicizzare i propri servizi online o utilizzare marketing di terze parti, inclusa l’affiliazione. Tuttavia, questo divieto è stato rimosso nella fase del comitato.

La versione del disegno di legge approvata dalla commissione afferma che la commissione parlamentare per le finanze, le tasse e la politica doganale può nominare membri di una Commissione di gara, che elegge quindi il presidente e i membri della Commissione di gioco. Tuttavia, il comitato legale della Rada ha dichiarato che ciò è incostituzionale, in quanto la creazione di un regolatore è una funzione esecutiva e un comitato del legislatore non ha questo potere nella sua formazione. Non è ancora chiaro se la Rada abbia approvato un emendamento per risolvere questo problema, ma dovrà approvare un altro atto per stabilire come sarà tassata l’industria. Attualmente, ci sono cinque diverse tasse fiscali sul gioco d’azzardo che la Rada deve prendere in considerazione.

Il mese scorso, una nuova proposta fiscale per il gioco d’azzardo, Bill 2713-D, è stata presentata da Marusyak. Ciò importerebbe un’imposta del 5% sulla GGR per i bookmaker, il 10% per il gioco d’azzardo online e per le lotterie e il 12,5% per le slot machine. Un disegno di legge presentato congiuntamente da Marusyak e Marian Zablotskyi, disegno di legge 2713, fissa l’aliquota fiscale per tutte le scommesse e le lotterie al 25%. Un’alternativa, il 2713-1, presentata da Dmytro Natalukha propone un’aliquota fiscale del 7,5% GGR dal bookmaker, il 12,5% dal gioco d’azzardo online e il 22% dalle lotterie. Un terzo, il 2713-2, presentato da Oleksandr Dubinsky, mira anche a stabilire un’aliquota fiscale fissa del 25% di GGR per tutte le forme di gioco d’azzardo: online, terrestri e lotterie. La proposta finale, 2713-3, presentata da Artem Dubnov, eliminerebbe del tutto le imposte specifiche sul gioco d’azzardo, con il Governo che guadagna dall’industria solo attraverso i canoni di licenza e le normali imposte sugli affari e sul reddito.

Il disegno di legge dovrebbe ancora essere firmato dal presidente Volodymir Zelensky per entrare in vigore. Nell’ottobre 2019, Zelensky ha espresso il suo sostegno per un disegno di legge del Governo che avrebbe consentito il gioco d’azzardo solo negli hotel,. Dopo che la proposta di legge 2285-D fu inizialmente respinta, Zelensky annunciò che avrebbe iniziato a far rispettare le leggi ucraine sul gioco d’azzardo molto più rigorosamente. Da allora, i tribunali ucraini hanno ordinato ai fornitori di servizi Internet di bloccare l’accesso a molti siti di igaming senza licenza, incluso un elenco di 32 siti a febbraio e altri 59 a maggio. Tutti i giochi d’azzardo, tranne le lotterie statali, sono diventati illegali in Ucraina nel 2009, dopo che nove persone sono state uccise in un incendio in una sala slot a Dnipropetrovsk nella parte orientale della nazione, ma il paese ha cercato di reintrodurre il gioco legale dal 2015, quando è stata introdotta la legge per legalizzare e regolare le attività di gioco d’azzardo in tutto il paese.

 

 

 

PressGiochi