26 Gennaio 2021 - 22:50

Spagna. CIRSA registra 37,5 milioni di euro di utile operativo nel terzo trimestre 2020

CIRSA, multinazionale leader nel gioco e nel tempo libero e azienda leader del settore in Spagna, ha registrato nel terzo trimestre 2020 un utile operativo di 37,5 milioni di euro.

24 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

CIRSA, multinazionale leader nel gioco e nel tempo libero e azienda leader del settore in Spagna, ha registrato nel terzo trimestre 2020 un utile operativo di 37,5 milioni di euro. Il risultato operativo da luglio a settembre si è attestato a 232,8 milioni di euro. Il risultato cumulato nei primi nove mesi 2020 è stato un utile operativo di 74,9 milioni di euro e un utile operativo di 630,9 milioni di euro.

Nonostante ci sia un forte impatto sulle operazioni e sui risultati dovuto a chiusure e restrizioni di ogni genere derivanti dalla pandemia, il miglioramento dei risultati del terzo trimestre rispetto al secondo è dovuto alla riattivazione del settore alberghiero e del resto dei sottosettori del gioco in Spagna e in Italia, che hanno ripreso l’attività nel mese di giugno.

La riapertura in questi due paesi europei ha rappresentato una crescita della divisione slot rispetto allo stesso periodo del 2019. In America Latina, la riapertura graduale alla fine del terzo trimestre delle sale nella Repubblica Dominicana e in parte in Messico e Colombia con importanti vincoli di orario e capacità, ha avuto un impatto marginale sui risultati del Gruppo. Allo stesso modo, ha evidenziato il contributo di Sportium grazie al ritorno delle principali competizioni sportive e al miglioramento costante del prodotto.

Alla riapertura del terzo trimestre si sono aggiunti Costa Rica e Panama a metà ottobre con limitazioni di tempo, capacità e servizi aggiuntivi dettate dalle varie autorità. stanze) sono ancora senza attività. Nella nuova riapertura, CIRSA ha continuato a dimostrare la coerenza e l’efficacia dei propri piani industriali, nonché del piano salute, sicurezza e “Play Safe”, ideato ai primi di marzo e applicato sin dal primo giorno delle nuove aperture.

Il piano è stato uno degli elementi chiave per avere la fiducia dei clienti sin dalla ripresa dell’attività, e può essere realizzato con i più alti standard di sicurezza sia per i clienti che per i dipendenti. Allo stesso modo e dai diversi stati di allarme, la Società ha continuato ad attuare numerose misure per salvaguardare la propria sostenibilità nel breve, medio e lungo termine, principalmente tutelando la liquidità e riducendo i costi operativi. La liquidità del Gruppo alla fine del terzo trimestre si è quindi attestata a 353 milioni di euro.

Casinò: dopo le aperture in Spagna nel secondo trimestre, la divisione Casinò ha ripreso gradualmente la sua attività tra fine agosto e settembre nella Repubblica Dominicana e soprattutto in Colombia, recuperando un buon livello di visite nonostante le importanti restrizioni capacità e ore.

Slot machine: pur con limitazioni, la riapertura degli esercizi alberghieri e di ristorazione nel corso del secondo trimestre e la positiva attuazione di tutti i piani di riattivazione previsti, hanno consentito un notevole recupero dei risultati della divisione Slots nel periodo luglio-settembre, in parte supportato dal ultimi modelli di macchine lanciati da UNIDESA (Manhattan e Oro del Faraón), risultando le più performanti sul mercato.

Italia: in Italia l’attività è stata completamente riavviata all’inizio di luglio, consentendo il graduale recupero del livello di attività sia nelle macchine AWP che nei modelli di videolotterie (VLT) e nelle sale da gioco.

Bingo: la Divisione Bingo ha mantenuto aperte tutte le sale nel corso del terzo trimestre con importanti vincoli di orario, riuscendo comunque ad aumentare mese per mese il livello di attività e il numero di visite grazie alla fiducia trasmessa dal Piano di misure sanitarie “Play Safe” per dipendenti e clienti. Il miglioramento dei risultati attesi ha risposto anche alle azioni di fidelizzazione avviate dalla riapertura.

Messico: nel terzo trimestre, il Messico ha continuato ad aggiungere nuove riaperture dopo che le prime sono iniziate alla fine del secondo trimestre. Alcune sale hanno ricevuto la visita delle autorità comunali e nazionali che hanno elogiato il piano globale della Società sulle misure di prevenzione e sicurezza sanitaria per clienti e dipendenti, nonché le strutture stesse. Le restrizioni imposte in Messico, sia in termini di ore che di capacità e servizi, sono le più severe di tutti i nostri mercati.

B2B- UNIDESA: l‘attività nell’area industriale è tornata ad una certa normalità con l’aumento dell’attività commerciale sia nella vendita di macchine dei modelli Manhattan e Oro del Faraón, sia nell’installazione di sistemi di gestione delle sale riunioni in Spagna (Forward Systems), che continua consolidamento. Anche nel settore lounge, si è distinto il lancio commerciale di Storm Cash, il nuovo prodotto di gioco diretto di UNIDESA, con un’ottima accoglienza da parte dei clienti.

Salotti: nel mese di luglio la divisione ha potuto riaprire tutti i saloni in Spagna, con le misure di salute e sicurezza previste all’interno del Piano “Play Safe”, ottenendo grande consenso sia da parte dei clienti che degli enti ufficiali, che hanno evidenziato la diversità ed efficacia delle misure attuate. Queste misure, unitamente alle azioni commerciali messe in atto durante quel trimestre, sono state fondamentali per ottenere il ritorno dei clienti anche tenendo conto dei diversi vincoli temporali che interessano ciascuna regione.

Sportium: le attività di vendita al dettaglio di Sportium sono state pienamente operative durante il terzo trimestre. Inoltre, la ripresa delle competizioni sportive più rilevanti ha favorito la dinamizzazione degli utenti e delle vendite. Inoltre, il business online ha beneficiato anche della riattivazione del calendario sportivo. Nel complesso, i livelli di attività sono stati vicini a quelli di inizio anno.

 

 

 

PressGiochi