30 Settembre 2020 - 07:05

Primo Consumo propone l’istituzione di una giornata nazionale contro il Gap

Le associazioni Primo Consumo,  Interessi Comuni e Stare Bene hanno chiesto al presidente del Consiglio Matteo Renzi e al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin di istituire una giornata nazionale contro

16 Giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

Le associazioni Primo Consumo,  Interessi Comuni e Stare Bene hanno chiesto al presidente del Consiglio Matteo Renzi e al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin di istituire una giornata nazionale contro il gioco d’azzardo patologico da fissare per il 13 settembre.

PRIMOCONSUMO nella persona dell’Avv. Marco Polizzi, INTERESSI COMUNI nella persona del Dott. Angelo Santoro E STARE BENE nella persona della Prof.ssa Lolita Gulimanoska HANNO CHIESTO L’INDIZIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MATTEO RENZI ED AL MINISTRO DELLA SALUTE BEATRICE LORENZIN.

Una Giornata nazionale di informazione e formazione sul gioco d’azzardo patologico, dove la parola d’ordine sarà NO AL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO.

Lo comunica il Dipartimento Salute di PRIMOCONSUMO con l’Avv. Ersilia Urbano.

“Sarà una occasione – spiegano dall’associazione – per richiamare l’attenzione di tutta l’opinione pubblica sul tema e mettere a fuoco il pericolo ed i rischi connessi al gioco d’azzardo, con iniziative che coinvolgano rappresentanti delle istituzioni, addetti al settore gioco, associazioni operanti nel settore, movimenti e la cittadinanza tutta per rendere operativo l’obiettivo della tutela del cittadino dalla dipendenza dal gioco e per sensibilizzare le istituzioni e la società al riconoscimento dei diritti delle persone che vivono l’esperienza di questa malattia sociale.

Si tratta di un fenomeno pericoloso che rovina le vite delle nostre famiglie e dei nostri ragazzi.

In occasione del decreto del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin istitutivo del nuovo Osservatorio per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo lo stesso Ministro riferisce che abbiamo tre milioni di italiani che rischiano di sviluppare una dipendenza dal gioco e che questo dato consegna un allarme sanitario.

Mettiamo allora in campo tutte le misure necessarie.

Si istituisca la giornata nazionale contro il gioco d’azzardo patologico il 13 settembre di ogni anno.

Sarà un’occasione per tutti, Amministrazioni Pubbliche, organismi di volontariato, associazioni che si occupano di G.A.P. per assumere, nell’ambito delle rispettive competenze e attraverso idonee e coordinate azioni di informazione e solidarieta’, iniziative volte a informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sul gioco d’azzardo patologico che coinvolge, oltre la persona anche i familiari”.

PressGiochi