30 Gennaio 2023 - 02:32

Panetta (BCE): “Le criptovalute vanno trattate come attività di gioco d’azzardo”

Sulla scia della crisi e delle polemiche che stanno scuotendo il mondo del trading globale delle criptovalute, Fabio Panetta, membro del comitato esecutivo della Banca centrale europea (BCE), ha recentemente

09 Gennaio 2023

Print Friendly, PDF & Email

Sulla scia della crisi e delle polemiche che stanno scuotendo il mondo del trading globale delle criptovalute, Fabio Panetta, membro del comitato esecutivo della Banca centrale europea (BCE), ha recentemente evidenziato la necessità di una maggiore supervisione.

Sul sito web della BCE, Panetta ha affermato che i recenti sviluppi hanno accresciuto la necessità di una maggiore regolamentazione delle criptovalute in una serie di aree. Ha affermato che poiché le criptovalute non garantite – il cui valore non è supportato da un asset ma dalla domanda e dall’offerta – hanno una “natura speculativa” a causa della fluttuazione del valore, questi prodotti dovrebbero essere trattati come “attività di gioco d’azzardo”.

Sono asset speculativi. Gli investitori li acquistano con l’unico obiettivo di rivenderli a un prezzo più alto. In realtà, sono una scommessa mascherata da asset di investimento. “I consumatori vulnerabili dovrebbero essere protetti attraverso principi simili a quelli raccomandati dalla Commissione Europea per il gioco d’azzardo online. Dovrebbero essere tassati in base ai costi che impongono alla società”.

Come l’industria delle scommesse e dei giochi, la criptovaluta è un mercato in rapida evoluzione e, secondo Panetta, le autorità di regolamentazione devono agire rapidamente per garantire di stare al passo con i nuovi sviluppi. In particolare, ha sostenuto che le autorità di regolamentazione devono affrontare il modo in cui le criptovalute possono essere utilizzate per il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo e l’elusione delle sanzioni, nonché il pericolo per gli investitori di perdere ingenti somme di denaro.

PressGiochi

Fonte immagine: money.it