21 Settembre 2020 - 18:09

Padova. Ordinanza anti-slot, marcia indietro del Tar: sospesa per otto esercenti

“Resta in vigore per tutte le sale gioco presenti sul territorio comunale – dichiara Bitonci – attendiamo fiduciosi il pronunciamento di febbraio, confortati sia dal primo via libera ricevuto a dicembre,

23 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Sull’ordinanza “anti-slot”, il Tar Veneto da dietrofront. Se, un mese fa, non erano stati accolti i ricorsi degli esercenti ed era stato dato l’ok alla limitazione degli orari di apertura delle sale slot, giovedì, la Terza sezione del tribunale amministrativo ha invece sospeso il provvedimento.

“L’ordinanza sarà giudicata in via definitiva il 4 febbraio, da tutto il Collegio del Tribunale – spiega il sindaco di Padova Massimo Bitonci – oggi è stata momentaneamente sospesa, fino a quella data, per intervento del solo presidente, in difformità rispetto al precedente pronunciamento del collegio, ed esclusivamente in riferimento ad otto bar, dotati anche di slot machin

“Resta quindi in vigore per tutte le sale gioco presenti sul territorio comunale – dichiara Bitonci – attendiamo fiduciosi il pronunciamento di febbraio, confortati sia dal primo via libera ricevuto a dicembre, sia dal recente pronunciamento del Consiglio di Stato, che ha confermato in via definitiva la validità di un’ordinanza del tutto simile, in vigore nel comune di Milano. Ho dato indicazione alla polizia locale – avverte – che, nella serata di oggi, vengano effettuati controlli a campione per sanzionare eventuali trasgressori”.

PressGiochi