20 agosto 2019
ore 16:39
Home Eventi Pachera (Octavian): “Pronti ad affrontare qualsiasi sviluppo di mercato”

Pachera (Octavian): “Pronti ad affrontare qualsiasi sviluppo di mercato”

SHARE
Pachera (Octavian): “Pronti ad affrontare qualsiasi sviluppo di mercato”

Tra i grandi protagonisti dell’Enada 2016 non poteva mancare Octavian Gaming Solution, una firma di rilevanza assoluta nel nostro panorama essendo riuscita ad abbinare, sin dagli esordi nel mercato Awp, la versatilità e la qualità produttiva all’efficienza dei canali distributivi e dei servizi post-vendita.

Per presentare le nuove proposte in termini di schede e attuali strategie dell’azienda con sede in Bussolengo (VR) abbiamo interpellato il CEO Simone Pachera.

 

“Per approcciare la nuova fase di mercato che vedrà sempre più valorizzare i rapporti sinergici fra le aziende, abbiamo posto in essere una duplice strategia: da un lato, abbiamo selezionato 6 aziende leader di settore a cui affidare dei giochi in esclusiva sul territorio italiano; dall’altro, abbiamo stretto una partnership con una firma importante e di grande esperienza quale è la Electronic Center. Tutto ciò ci permetterà di allargare il bacino di utenza e di essere presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale”.

 

 

Per quanto riguarda il futuro, Pachera manifesta una discreta serenità: “Fermo restando che non si può continuare a vivere sotto la spada di Damocle dell’incertezza normativa, e che comunque dal punto di vista tecnologico è necessario uno slittamento dei tempi, la nostra azienda è pronta ad affrontare qualsiasi evenienza. Dal nostro punto di vista, sebbene una AWP3 evoluta mantenga gli attuali assetti di filiera ed è più garantista nei confronti del mercato, la soluzione dei download da remoto guarda di più al futuro, quantunque abbia una tecnologia così evoluta da richiedere un tempo di gestazione più lungo.

 

Dal punto di vista della gestione, è chiaro che un riordino sia auspicabile, in quanto i nostri clienti non devono essere costretti a far fronte alle difformi disposizioni delle regolamentazioni territoriali. Perciò ci auguriamo che la Conferenza Stato-Regioni porti a definire una linea comune, tenendo fermo il principio che la regolamentazione del gaming spetta in primo luogo all’Amministrazione.

In linea di principio siamo favorevoli alla contrazione del numero di macchine installato, purché sia fatta con criteri di contingentamento e non di proibizionismo, perché quest’ultima via apre le porta all’illegalità.”

 

 

In fiera, la Octavian ha avuto un discreto successo, in particolare per la famiglia di schede multigioco. La Dream Set Black, che da 3 mesi è in distribuzione, rappresenta forse la soluzione più avanzata nel campo AWP, per quanto concerne sia i requisiti che lo sviluppo dei singoli giochi (Mister X, Rodeo Girls, Sahara, Pirates & Treasure, e naturalmente il motore di pagamento. Non meno rilevante è la Alchemist, scheda singola dotata di 4 bonus, che si contraddistingue per spettacolarità e qualità grafica, come si può notare in primo luogo quando entra in scena la Gold Feature; anch’essa di recente omologazione, sta dando belle soddisfazioni sul piano degli incassi.

 

80 Days: Around the World è una vivace rivisitazione del “Giro del mondo in 80 giorni”, che fa tappa a Londra, in Cina e in Egitto, locations che nascondono degli emozionanti bonus e free spins, tutti diversi fra loro: tre giochi in uno, si potrebbe dire. Infine, dalla collaborazione con Electronic Center è nata Bombay, ambientata nella magica atmosfera dell’India, dove i free spin si intersecano con il bonus Ganesh dando vita a un game play molto eccitante.

 

PressGiochi

octavian-pachera-pressgiochi-1

 

octavianenada

 

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN