22 Ottobre 2020 - 02:59

Norvegia. Il regolatore spinge per il gioco d’azzardo basato sulla registrazione degli utenti

Il regolatore norvegese del gioco Lotteritilsynet ha affermato che la protezione dei giocatori potrebbe essere migliorata nel paese consentendo solo il gioco d’azzardo basato sull’account.

05 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il regolatore norvegese del gioco Lotteritilsynet ha affermato che la protezione dei giocatori potrebbe essere migliorata nel paese consentendo solo il gioco d’azzardo basato sull’account. In risposta a una consultazione sulle riforme normative da parte del Ministero della Cultura, Lotteritilsynet ha suggerito che tutti i prodotti dovrebbero essere resi accessibili solo dopo che i giocatori si sono registrati tramite account. Afferma che per garantire uno standard elevato di protezione dei consumatori, gli operatori monopolisti norvegesi Norsk Rikstoto e Norsk Tipping devono avere una visione completa dell’attività di gioco di ogni utente. La proposta arriva mentre i vicini della Norvegia, Finlandia e Danimarca, si muovono verso il gioco basato sull’account solo per una gamma di prodotti. In Danimarca, Danske Spil ha avviato una prova con una carta d’identità che diventerà obbligatoria dalla fine del mese per i prodotti di scommesse sportive. In Finlandia, Veikkaus sta pilotando il gioco basato sull’account per le slot machine.

Il Ministero della Cultura norvegese ha avviato una consultazione sulla regolamentazione del gioco a giugno come parte della preparazione per semplificare l’attuale legge sulla lotteria, la legge sul gioco d’azzardo e la legge sul totalizzatore in un unico atto legislativo. La nuova legge è soggetta a un periodo di sospensione della Commissione europea fino al 13 novembre. Nella sua risposta, Lotteritilsynet ha anche suggerito di aggiungere una disposizione alla nuova legislazione per affermare esplicitamente che Norsk Tipping controllata dallo stato è l’unico operatore autorizzato a offrire giochi di casinò online, perché questi richiedono “controlli pubblici speciali”. Ha affermato che tali giochi sono associati al gioco d’azzardo problematico e potrebbero essere considerati sicuri solo se offerti secondo i severi standard di protezione dei giocatori di Norsk Tipping. D’altra parte, ha chiesto un approccio più flessibile alle piccole organizzazioni senza scopo di lucro, affermando che alle aziende con un fatturato inferiore a 200.000 NOK dovrebbe essere consentito di gestire piattaforme digitali senza licenza, chiedendo inoltre che Norsk Rikstoto sia autorizzato a lanciare prodotti di scommesse su gare a quota fissa per evitare che i giocatori si rivolgano a operatori illegali.

 

PressGiochi