16 Settembre 2021 - 12:27

Libro Blu ADM: nel 2020 dai giochi entrate per 7,24 mld; la pandemia fa perdere il 20% della raccolta

Rivedi il video dell’evento e scarica la relazione integrale del Lubro Blu ADM 2020

10 Settembre 2021

Print Friendly, PDF & Email

Sono 7,24 i miliardi raccolta da ADM nel 2020 dal settore dei giochi, di cui il 34% proveniente dagli apparecchi da gioco e il 28% da lotto e lotterie. Nell’anno della pandemia la raccolta complessiva – ammontare di puntate effettuate dalla collettività dei giocatori – si è fermata a 88 miliardi di euro, segnando un – 20,05% rispetto all’anno precedente.

 

SEGUI LA DIRETTA

SCARICA LIBRO BLU 2020

 

Sono questi i dati resi noti questa mattina alla presentazione del Libro Blu Adm che si tiene a Roma nella sede di Piazza Mastai dell’Agenzia guidata da Marcello Minenna.

 

“Quando, il 31 Gennaio 2020 sono stato nominato Direttore Generale dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (sapevo di iniziare una sfida importante per il Paese non potevo immaginare il ruolo nevralgico che l’Agenzia avrebbe rivestito per la tutela della salute, la sicurezza dei cittadini e il contrasto ai gravi reati in materia di traffico di merci e di valuta derivati dell’emergenza pandemica” ha dichiarato il direttore Marcello Minenna.

“ADM, anche in un anno particolare come quello della pandemia, ha assicurato la raccolta di
oltre 60 miliardi di euro di gettito erariale nei settori di competenza riassunti nell’acronimo
ADM, le cui lettere definiscono anche il payoff dell’Agenzia.

La M di “ che vede l’Agenzia svolgere un’importante funzione di regolamentazione, vigilanza e controllo sulle filiere dei tabacchi e dei prodotti assimilati e accessori, tra cui i liquidi da inalazione, della distribuzione degli oli minerali e dei giochi. In tale ultimo ambito, il comitato CoPReGI che ho l’onore di presiedere, con la partecipazione di tutte le Forza di Polizia, coordina l’organizzazione delle attività di enforcement sul territorio.

 

ADM esercita il presidio dello Stato nel settore Giochi garantendo gli interessi dell’Erario attraverso la riscossione dei tributi, tutelando il  cittadino tramite l’attività di vigilanza e controllo e  gestendo il mercato delle concessioni e degli atti regolamentari ADM cura l’attività
provvedimentale e amministrativa per l’istituzione, la regolamentazione e lo svolgimento dei singoli giochi, nonché l’organizzazione e l’esercizio dei giochi pubblici non affidati ai concessionari e la gestione amministrativa delle concessioni in materia di gioco.

 

 

Nel 2020, tutti i valori del settore Giochi hanno registrato una forte diminuzione rispetto al 2019, causata soprattutto dalla situazione di emergenza sanitaria da Covid-19: -20,05 per cento per la Raccolta, -17,24 per le Vincite, -33,23 per cento per la Spesa e -36,27 per cento per l’Erario.

 

 

 

 

 

Gioco fisico e online

La riduzione della Raccolta del gioco fisico (ad es. derivante AWP e VLT) nel 2020 è stata del 47,20 per cento, ed è stata dovuta principalmente alla chiusura dei punti gioco sul territorio per un arco temporale di circa 5 mesi durante l’emergenza sanitaria. Conseguentemente, la Raccolta del gioco a distanza è aumentata del 35,25 per cento rispetto al 2019, con un incremento di oltre il 30 per cento del numero dei conti di gioco aperti durante
l’anno. Tuttavia, il netto spostamento dei volumi di gioco dal canale fisico a quello telematico, non è riuscito a controbilanciare la contrazione della raccolta in valore assoluto, determinando una forte riduzione del gettito erariale.

 

L’attività di ADM è finalizzata all’individuazione di tutte le forme di irregolarità nell’ambito dell’offerta di gioco autorizzato e allo svolgimento di un’efficace azione di contrasto al gioco illegale attraverso l’effettuazione di verifiche capillari sul territorio e l’irrogazione di sanzioni. Nel 2020 sono stati controllati 10.458 esercizi e sono stati inibiti 297 siti web privi delle autorizzazioni previste.

 

PressGiochi