13 Agosto 2020 - 05:37

L’EGBA critica il nuovo regolamento per il gioco online tedesco

L’European Gaming and Betting Association(EGBA) ha criticato la proposta tedesca di iGaming affermando che non riusciranno ad attrarre giocatori sul mercato regolamentato invece che su siti senza licenza. Il segretario

16 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email


L’European Gaming and Betting Association(EGBA) ha criticato la proposta tedesca di iGaming affermando che non riusciranno ad attrarre giocatori sul mercato regolamentato invece che su siti senza licenza. Il segretario generale dell’EGBA, Maarten Haijer, ha affermato che i regolamenti sul gioco d’azzardo presentati alla Commissione europea sono troppo rigidi per poter riconquistare i giocatori dal mercato non regolamentato Includono un limite di deposito di €1.000, un limite di puntata di €1 per giro su slot, nessuna scommessa live e un divieto di pubblicità del gioco d’azzardo online tra le 6:00 e le 21:00.

Haijer ha dichiarato: “La posizione di partenza della Germania è così negativa che, nel 2017, l’Istituto di Economia della concorrenza di Düsseldorf (DICE) ha rilevato che il paese aveva un tasso di canalizzazione di solo l’1,8%, il che significa che l’1,8% delle attività di gioco d’azzardo online in Germania ha avuto luogo sui siti Web autorizzati in Germania, rispetto al 95% nel Regno Unito e al 90% in Danimarca. La nuova politica può essere efficace solo se garantisce che i siti Web di gioco d’azzardo autorizzati in Germania siano più attraenti di quelli senza licenza. Ciò richiede che la nuova politica soddisfi le esigenze del cliente garantendo che vi sia una scelta sufficiente sul mercato, compresi marchi, prodotti e offerte di scommesse. Le misure politiche attualmente sul tavolo sono altamente discutibili. Sono eccessivamente prescrittive e introducono restrizioni che non sono basate sull’evidenza. Gli effetti combinati delle restrizioni proposte sui conti dei giocatori, sui prodotti e sui tipi di scommessa, compromettono il compito di raggiungere un alto tasso di canalizzazione”.

La Germania ha presentato i regolamenti iGaming alla Commissione europea prima dell’apertura del mercato del gioco d’azzardo online regolamentato del 1 ° luglio 2021 ai sensi del Quarto Trattato di Stato sul gioco d’azzardo. Scommesse online e casinò sono attualmente consentiti solo nello stato di Schleswig-Holstein. Nel frattempo, diversi stati hanno adottato approcci diversi su come trattare gli operatori attualmente non regolamentati.

Haijer ha poi spiegato: “La più grande minaccia al successo della nuova politica rimane l’approccio frammentario alla regolamentazione dei casinò online. La decisione di lasciare questo agli Stati non solo creerà mercati di mini-casinò, con diversi gradi di canalizzazione, ma porterà anche a regole di gioco incoerenti. Il gioco d’azzardo è un comportamento umano e i giocatori cercheranno le loro marche preferite, i prodotti, le quote o i bonus delle scommesse più competitivi. Ancor di più in un ambiente online, in cui la scelta è liberamente disponibile indipendentemente dal fatto che il sito Web faccia parte o meno di un mercato regolamentato. Se gli oneri fiscali e normativi sono troppo elevati, le aziende non entreranno o rimarranno sul mercato, in particolare quando sono già in atto altre restrizioni che ridurranno i loro ricavi. Più aziende sul mercato significano più scelta per il consumatore e maggiori entrate fiscali per lo Stato”.

 

 

 

 

PressGiochi