24 Settembre 2020 - 23:56

Entrate tributarie. Tra gennaio e ottobre, dai giochi oltre 12 miliardi di euro

Nei primi dieci mesi del 2016 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 347.005 milioni di euro, con un incremento di +14.101 milioni

05 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Nei primi dieci mesi del 2016 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della
competenza giuridica, ammontano a 347.005 milioni di euro, con un incremento di +14.101 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2015 (+4,2%).

Le entrate relative ai giochi sono risultate pari a 12.044 milioni di euro presentando, nel complesso, una crescita del 22,2% (+2.187 milioni di euro). Per gli effetti derivanti dall’applicazione dell’art.1 (commi 918-919) della legge di stabilità per il 2016, che ha previsto l’aumento dell’aliquota sul prelievo erariale unico (PREU) relativo alle newslot (dal 13 al 15%) e video lottery terminal – VLT (dal 5 al 5,5%), considerando solo le imposte indirette, il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 11.712 milioni di euro (+2.134 milioni di euro, pari a +22,3%).

Per quanto riguarda le entrate tributarie erariali versate con il modello di delega F24 presentano, nel periodo gennaio-novembre del 2016, un incremento di 11.517 milioni di euro (+3,6%) rispetto allo stesso periodo del 2015. Tale risultato è legato anche all’andamento del gettito derivante da scommesse e giochi (+1.252 milioni di euro, paria a +30%).