29 Luglio 2021 - 13:59

Piemonte. Cerutti (Lega): “Vogliamo trovare una soluzione per tutto il comparto del Gioco legale”

Tramite la sua pagina Facebook, il Consigliere Regionale del Piemonte della Lega, Andrea Cerutti, ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda l’iter del Ddl 144 “ Contrasto alla diffusione del gioco patologico GAP”.

16 Giugno 2021

Print Friendly, PDF & Email

Tramite la sua pagina Facebook, il Consigliere Regionale del Piemonte della Lega, Andrea Cerutti, ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda l’iter del Ddl 144 “ Contrasto alla diffusione del gioco patologico GAP”. Cerutti ha spiegato: “Nella giornata di domani abbiamo due appuntamenti importanti che sono la Capigruppo e le Audizioni, che proseguiranno anche giovedì. Saranno presenti la CGIA di Mestre, i sindacati, la Guardia di Finanza ed Eurispes, così da fare una panoramica più ampia della materia. I dati che abbiamo raccolto in questi giorni sono utili, ma noi vogliamo dare modo al Consiglio Regionale, alle Commissioni e successivamente all’Aula, di avere un parere più ampio e quindi ben vengano queste audizioni. Il secondo appuntamento è la Capigruppo, che andrà a calendarizzare il lavoro di settimana prossima, quando il testo arriverà in Consiglio Regionale, frutto della votazione che è stata fatta 30 giorni fa”.

“Stiamo lavorando con le forze di Maggioranza per andare a modificare, è un testo che ha la possibilità di essere migliorato – continua Cerutti – infatti la volontà della Lega è quella di trovare una soluzione per l’intero comparto del Gioco legale e per tutti i lavoratori della filiera. All’interno della Maggioranza ci sono sensibilità diverse riguardo questo tema, ma siamo fiduciosi che i colleghi di Forza Italia e Fratelli d’Italia assieme alla Giunta vogliano dare il loro contributo. Noi della Lega vogliamo dare dignità a tutto il comparto, senza lasciare indietro nessuno e stiamo lavorando ogni giorno per trovare un’intesa con le altre forze di Maggioranza, mancano pochi dettagli, dobbiamo sciogliere gli ultimi nodi affinché possa essere fornito un testo che soddisfi tutte le parti interessate del settore”.

 

 

PressGiochi