24 Luglio 2024 - 23:55

Caputo (OIES): “Una normativa chiara incentiverebbe gli investimenti anche nel settore esport”

“Siamo qui a Feexpo per creare un ponte tra il mondo degli amusement e quello degli esport nel gaming. Il gaming e gli esport rappresentano tutta quell’attività di gioco legata

28 Febbraio 2024

Print Friendly, PDF & Email

“Siamo qui a Feexpo per creare un ponte tra il mondo degli amusement e quello degli esport nel gaming. Il gaming e gli esport rappresentano tutta quell’attività di gioco legata ai videogiochi svolti in modo competitivo e come OIES crediamo che il mondo dell’amusement può essere un grande abilitatore dello sviluppo del gaming.

Pensiamo alle competizioni esport che hanno necessità di grandi spazi dove svolgersi: i bowling o le sale giochi possono ospitare queste competizioni sviluppando nuove possibilità commerciali.

C’è una nuova realtà imprenditoriale che può diventare partner del settore amusement e crescere insieme sviluppando i trend del mercato globale.

Tuttavia, il mondo degli esport soffre di una mancanza normativa e di legislazioni di riferimento. Anche in questo settore il ruolo di ADM è stato molto preminente, ricordiamo il LAN-gate di un paio di anni fa.

La manifestazione di oggi è una occasione per lanciare messaggi alle istituzioni e segnalare la presenza di realtà imprenditoriali che vogliono crescere ma che sono limitate dalle lacune normative che non forniscono certezza al settore”.

Così a PressGiochi Luigi Caputo di OIES partecipando al Feexpo di Bergamo.

PressGiochi