30 Ottobre 2020 - 05:31

Bilancio dello Stato: tra gennaio e aprile entrate da lotto e lotterie in calo del 36,8%

Le entrate tributarie e contributive nei primi quattro mesi del 2020 mostrano nel complesso una diminuzione di 5.496 milioni di euro (-2,6 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La

15 Giugno 2020

Print Friendly, PDF & Email

Le entrate tributarie e contributive nei primi quattro mesi del 2020 mostrano nel complesso una diminuzione di 5.496 milioni di euro (-2,6 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. La dinamica osservata è la risultante della variazione negativa delle entrate tributarie (-4.133 milioni di euro, -3,1 per cento) e della diminuzione, in termini di cassa, delle entrate contributive (-1.363 milioni di euro, -1,8 per cento). L’andamento rilevato per quest’ultima componente è sensibilmente influenzato, come più dettagliatamente illustrato di seguito, dallo slittamento della rata di febbraio 2019 dei premi assicurativi dell’INAIL disposto dalla legge 145/20181, nell’ambito della procedura di revisione del sistema tariffario dell’Istituto (articolo 1, commi 1121 e seguenti). La diversa tempistica dei versamenti rende non omogeneo il confronto fra gli incassi dei primi quattro mesi del 2020 e quello del corrispondente periodo dello scorso anno; una volta corrette per tale fattore, le entrate contributive a tutto aprile 2020 risultano in diminuzione

del 5,6 per cento.

Per quanto riguarda il settore del gioco, il Bilancio dello Stato nel primo quadrimestre 2020 registra a livello di competenza giuridica un calo del 36,8% sotto la voce Lotto e Lotterie pari a 3.196 mln di euro, 1.857 milioni in meno rispetto a gennaio-aprile 2019.
La riduzione delle entrate di Lotto e lotterie si riscontra pesantemente negli incassi del Bilancio statale che registrano un -32,3% pari a 1.881 milioni incassati, 899 in meno rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2019.

 

PressGiochi