19 giugno 2019
ore 15:25
Home Bingo Termoli: trovata l’intesa per la tutela dei posti di lavoro alla Bingo Seven

Termoli: trovata l’intesa per la tutela dei posti di lavoro alla Bingo Seven

SHARE
Termoli: trovata l’intesa per la tutela dei posti di lavoro alla Bingo Seven

Termoli. Tutti e ventotto i posti di lavoro del Bingo Seven sono salvi. L’intesa tra le parti sindacali e la nuova società che ha acquistato la sala gioco di via delle Acacie a Termoli, è avvenuta venerdì 22 giugno. L’incontro tra i rappresentanti aziendali e quelli delle maestranze è durato per l’intero pomeriggio. Soddisfazione per l’intesa raggiunta viene espressa dal segretario regionale della Filcams Cgil Molise Daniele Capuano, dal responsabile territoriale della Fisascat Cisl Abruzzo Molise Stefano Murazzo e dalle Rsa Francesco Colitti e Pietro Marinucci. «In un difficile contesto socio economico, in una regione dove dilaga la disoccupazione e il lavoro precario è stato raggiunto un accordo “storico” per tutti i 28 lavoratori interessati».

 

 

Dopo un intero pomeriggio di confronto, venerdì 22 giugno i nuovi proprietari del Bingo Seven di Termoli, hanno raggiunto una intesa per salvare i posti di lavoro. «I 28 lavoratori verranno riassunti dalla società Admiral Entertainment srl mantenendo le modalità temporali dei rapporti in essere con la Bingo Seven , nonché i livelli acquisiti ed infine il riconoscimento economico degli scatti di anzianità maturati» dichiarano all’unisono, e con gran soddisfazione, il segretario regionale della Filcams Cgil Molise Daniele Capuano, il responsabile territoriale della Fisascat Cisl Abruzzo Molise Stefano Murazzo e le Rsa Francesco Colitti e Pietro Marinucci.

I lavoratori interessati, dunque, manterranno le stesse condizioni contrattuali che avevano sottoscritto con la precedente società.

L’incontro tra le parti è arrivato a seguito della procedura di vendita del 18 maggio scorso da parte del Tribunale Civile di Larino sezione fallimentare.

 

Capuano della Filcams e Murazzo della Fisascat ringraziano ufficialmente il curatore fallimentare, l’avvocato Giuseppe De Michele e il coadiutore, il dottor Antonio Cariello per la «professionalità e l’impegno profuso in quello che a molti sembrava un miracolo, ma che con il lavoro e la passione hanno raggiunto un risultato importante non solo per il territorio di Termoli ma per tutto il Molise». Capuano e Murazzo infine, in merito all’accordo stipulato e al mantenimento dei livelli occupazionali ed economici dei lavori, dichiarano che questo «è un messaggio forte a tutte le parti sociali che è possibile nonostante la crisi garantire non solo l’occupazione manche diritti acquisiti fondamentali per le famiglie».

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN