14 Luglio 2024 - 19:33

Sott.segr Albano: “Nel settore del gioco serve un quadro regolatorio equilibrato”

“Il legislatore con il decreto n. 41 ha posto in essere il riordino dei giochi a distanza dettando principi volti a promuovere un’offerta di gioco competitiva, con un sistema regolamentare

27 Giugno 2024

Print Friendly, PDF & Email

“Il legislatore con il decreto n. 41 ha posto in essere il riordino dei giochi a distanza dettando principi volti a promuovere un’offerta di gioco competitiva, con un sistema regolamentare uniforme ed omogeneo a livello nazionale. Gli stessi principi europei mettono in evidenza l’importanza del rapporto tra concessionari ed utenti, la rete degli operatori infatti deve responsabilizzare l’utenza nei confronti dei rischi del gioco.

Le concessioni sono scadute da tempo, e il legislatore ha dettato i principi per rinnovarli. Si impongono una  serie misure per favorire il gioco responsabile, penso alle campagne informative o all’uso di strumenti per l’autoesclusione del giocatore. Nei settori del gioco serve un quadro regolatorio che possa trovare un giusto equilibrio tra necessità di tutela della salute, richieste economiche e interessi statali”.

Lo ha dichiarato il sottosegretaro al MEF Lucia Albano partecipando agli Stati Generali dell’ADM.

×