23 Gennaio 2021 - 12:14

William Hill registra 30 milioni di sterline di perdite nel 2020 per il settore al dettaglio

William Hill ha riportato un ottimo periodo di scambio nel quarto trimestre dopo aver chiuso un anno di trasformazione per il gruppo di scommesse FTSE.

13 Gennaio 2021

Print Friendly, PDF & Email

William Hill ha riportato un ottimo periodo di scambio nel quarto trimestre dopo aver chiuso un anno di trasformazione per il gruppo di scommesse FTSE. Aggiornando gli investitori, William Hill ha riferito che i ricavi netti del gruppo durante il quarto trimestre sono aumentati del 9%, guidati da un forte ritorno delle scommesse sportive e dalla maggiore offerta di prodotti dell’azienda e dall’espansione geografica. Il trading positivo del quarto trimestre ha aiutato William Hill ad ammorbidire la crisi causata dal COVID-19, che ha costretto la sua divisione di vendita al dettaglio ad una capacità limitata. Le severe restrizioni implicate indicano che William Hill prevede che i ricavi netti totali del gruppo per l’intero anno diminuiranno del 16% a 1,32 miliardi di sterline. Costretta a chiudere le sue 1.414 proprietà di vendita al dettaglio per il periodo invernale, la divisione di vendita al dettaglio di William Hill, pertanto, ha registrato perdite per l’intero anno di circa 30 milioni di sterline.

Vendita al dettaglio a parte, William Hill ha rilevato parametri di base positivi per la performance del suo gruppo poiché la divisione digitale ha registrato un aumento del 12% per l’intero anno dei ricavi internazionali e un aumento del 5% dei ricavi per il suo canale online nel Regno Unito. Nel frattempo, William Hill US ha registrato un aumento del 32% dei ricavi annuali nonostante le severe restrizioni per l’accesso ai casinò in tutti gli stati degli Stati Uniti. Aggiornando il mercato sulla sua fusione con il partner statunitense Caesars Entertainment, William Hill ha evidenziato sviluppi positivi con i regolatori e le autorità di gioco statunitensi, con la fusione che dovrebbe essere eseguita ”all’inizio del secondo trimestre del 2021, ma forse già a marzo 2021” .

“Il 2020 è stato un anno molto difficile. Ha testato la nostra agilità e flessibilità e abbiamo ottenuto risultati soddisfacenti, mantenendo i nostri clienti e il nostro team al sicuro, migliorando allo stesso tempo la nostra posizione competitiva attraverso miglioramenti dei prodotti e l’espansione geografica. L’offerta ricevuta per il Gruppo riconosce i sostanziali progressi che abbiamo compiuto, nonché le opportunità e le sfide che ci attendono. Rimango immensamente orgoglioso del team William Hill, che è stato implacabile nel suo obiettivo di fornire un ottimo prodotto e servizio ai nostri clienti, con la sicurezza dei giocatori al centro del progetto. Clienti, team, esecuzione sono stati le nostre linee guida in questo anno insolito e rimarranno tali guardando avanti fino al 2021” ha spiegato Ulrik Bengtsson, CEO del gruppo.

 

 

 

 

PressGiochi