21 ottobre 2019
ore 12:27
Home Diritto Venezia. Il Tar conferma il ricorso alla chiusura della sala giochi se non si rispettano i limiti orari

Venezia. Il Tar conferma il ricorso alla chiusura della sala giochi se non si rispettano i limiti orari

SHARE
Venezia. Il Tar conferma il ricorso alla chiusura della sala giochi se non si rispettano i limiti orari

“Il Comune può legittimamente prevedere che, in caso di reiterata violazione della disciplina sindacale sugli orari di apertura delle sale da gioco e di funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro, si applichi la misura restrittiva della sospensione dell’attività per un tempo ragionevole, adeguato e idoneo”.

E’ quanto ha ribadito il Tar Veneto respingendo il ricorso di una sala giochi contro il comune di Venezia che aveva avviato del procedimento di sospensione dell’attività, applicando la sanzione accessoria di fronte alle violazione degli orari stabiliti nel Regolamento comunale in materia di giochi.

“Le sanzioni applicate dal Comune, a seguito della riscontrata, reiterata violazione degli orari di funzionamento (accensione e spegnimento) degli apparecchi per il gioco, non appaiono prima facie viziate da difetto dei presupposti o d’istruttoria; non vi sono evidenze circa la sussistenza di altri vizi di legittimità” ha spiegato il giudice.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN