17 novembre 2019
ore 19:42
Home Casinò VdA. Fosson (Candidato presidente): “La rimodulazione dell’accordo sindacale è l’unica via per salvare il casinò”

VdA. Fosson (Candidato presidente): “La rimodulazione dell’accordo sindacale è l’unica via per salvare il casinò”

SHARE
VdA. Fosson (Candidato presidente): “La rimodulazione dell’accordo sindacale è l’unica via per salvare il casinò”

Oggi il consiglio regionale voterà la mozione di sfiducia costruttiva nei confronti della presidente della Regione, Nicoletta Spelgatti, firmata dai 18 consiglieri che sostengono l’insediamento della Giunta guidata da Antonio Fosson.

Partenza lenta per il Consiglio Valle straordinario convocato per sancire il primo ribaltone della quindicesima legislatura. Mentre in piazza Deffeyes il presidio dei lavoratori del Casinò stenta a decollare, con poche decine di presenti, i lavori del Consiglio, apertisi alle 9, si sono subito arenati.

All’ordine del giorno c’è anche l’elezione del presidente del Consiglio, dei vicepresidenti, dei Consiglieri segretari.

Ad intervenire nel dibattito Antonio Fosson, candidato al ruolo di presidente della Regione sostenuto da Uv, Uvp, Alpe, Stella, Pnv e Rini: “Ad oggi – ha detto – esiste una sola e immediata possibilità per salvare il Casinò: la rimodulazione dell’accordo sindacale siglato nel luglio 2017, una rimodulazione che deve indicare una forte riduzione del costo del lavoro”.

L’incaricato presidente ha ricordato come la “casa da gioco è una grande emergenza, ma oggi lo spazio per assumere decisioni politiche è quasi pari a zero”.

Fosson ha, quindi, evocato la riunione dei giorni scorsi dove è stata portata sul tavolo una soluzione alternativa al Concordato preventivo in continuità. “Questa maggioranza farà tutte le valutazioni possibili per raggiungere in questo breve lasso di tempo lo stesso obiettivo”. Ad ascoltare le dichiarazioni dell’incaricato Presidente sono stati nel salone delle manifestazioni di Palazzo regionale i 50 lavoratori circa che stanno partecipando al presidio organizzato dai sindacati.

 

 

Aggiornamento delle ore 14,02:

Il Consiglio Valle, nella seduta straordinaria del 10 dicembre 2018, ha eletto il Consigliere Antonio Fosson del Gruppo Misto nuovo Presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta. L’elezione è avvenuta con l’approvazione, per appello nominale, della mozione di sfiducia costruttiva nei confronti della Presidente Nicoletta Spelgatti (Lega VdA), che ha ottenuto 18 voti a favore (UV, UVP, ALPE, Stella Alpina, GM) e 17 contrari (Lega VdA, Mouv’, M5S e Impegno Civico). Il voto della mozione ha determinato la decadenza della Giunta Spelgatti e il contestuale subentro del nuovo Esecutivo: sono stati nominati neo componenti della Giunta regionale i Consiglieri Mauro Baccega (UV) all’Assessorato alla sanità, salute e politiche sociali; Stefano Borrello (SA) alle opere pubbliche, territorio ed edilizia residenziale pubblica; Chantal Certan (ALPE) all’istruzione, università, ricerca e politiche giovanili; Luigi Bertschy (UVP) agli affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti; Renzo Testolin (UV) alle finanze, attività produttive e artigianato e Vicepresidente della Regione; Albert Chatrian (ALPE) all’ambiente, risorse naturali e Corpo forestale; Laurent Viérin (UVP) al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali.

Nato l’11 ottobre 1951, laureato in medicina e chirurgia, il neo Presidente Antonio Fosson ha esercitato la professione di chirurgo all’Ospedale Umberto Parini di Aosta dal 1977 al 2003. Nel 2003 è stato eletto per la prima volta in Consiglio Valle nella lista dell’Union Valdôtaine diventando Assessore regionale alla sanità, salute e politiche sociali, carica che occupa sino al 2008, quando viene eletto Senatore della Repubblica. Alle elezioni del 26 maggio 2013 è stato rieletto in Consiglio regionale, sempre nella lista Union Valdôtaine. Il 27 ottobre 2016, lasciata l’UV, ha costituito il gruppo Pour Notre Vallée, insieme al collega Claudio Restano. Alle elezioni regionali del 20 maggio 2018 è stato rieletto con 1437 voti e a inizio Legislatura è stato nominato Presidente del Consiglio, carica che ha ricoperto fino ad oggi.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN