26 Settembre 2020 - 22:53

Vargiu: “Sul gioco serve un approccio regolamentazionista”

“La 12a Commissione – ha dichiarato PierPaolo Vargiu Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera in occasione del convegno organizzato da Acadi – ha analizzato la questione del Gap in

15 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

“La 12a Commissione – ha dichiarato PierPaolo Vargiu Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera in occasione del convegno organizzato da Acadi – ha analizzato la questione del Gap in maniera importante da un punto di vista sanitario e sociale, ma ci siamo occupati anche degli aspetti più economici e industriali. Il lavoro è partito dai numeri considerando che 700mila giocatori sono a rischio di cui 300mila sono patologici. Già da 2012 questi soggetti sono all’interno dei Lea ma per questo servono le risorse. Inoltre abbiamo proposto di spostare l’Osservatorio del gioco nel Ministero della Salute perché non è possibili che venga gestito dal Mef.

I fondi anche se arrivano dal settore del gioco va benissimo, ma ora non ci sono proprio i soldi per questo la nostra legge, ferma da un anno, non può essere approvata. Il confronto è tra chi sostiene lo Stato etico e chi sostiene lo Stato leggero. Le vie sono tre: o si sceglie la via abolizionista, o proibizionista o quella regolamentazionista. Ricordiamo che nel 2003 il 57% dell’attività gioco era illecita, nel 2013 solo l’8% era illecita. Il gioco è emerso.

Ma pensiamo anche ad altri problemi, come quello del fumo, della prostituzione, dei grassi, si i grassi. In Italia abbiamo una piaga che negli Usa è già diffusissima che è l’obesità: non possiamo pensare di vietare i grassi per questo è necessario avviare interventi regolamentazionisti nell’alimentazione degli italiani. Lo stesso vale per i tabacchi e per il gioco d’azzardo.

Serve un approccio liberista, in Inghilterra il 28% dei proventi della National Lottery va in good causes, potremmo fare lo stesso per investire in educazione al gioco come attività cui approcciarsi in modo sereno”.

PressGiochi