09 dicembre 2019
ore 21:06
Home Casinò Val D’Aosta. Piano di ristrutturazione della Casinò de la Vallée: approvato l’odg di Cognetta (M5S)

Val D’Aosta. Piano di ristrutturazione della Casinò de la Vallée: approvato l’odg di Cognetta (M5S)

SHARE
Val D’Aosta. Piano di ristrutturazione della Casinò de la Vallée: approvato l’odg di Cognetta (M5S)

Nell’ambito del dibattito sul Piano di ristrutturazione aziendale della Casinò de la Vallée spa e sul disegno di legge che contiene disposizioni urgenti per il finanziamento del piano, in attuazione della legge regionale n. 2/2017, il Consigliere del M5S Roberto Cognetta ha illustrato quattro ordini del giorno, di cui uno è stato approvato, nella seduta consiliare del 24 maggio 2017.

 

 

 
L’ordine del giorno approvato all’unanimità chiede al Governo regionale di dare indicazioni all’Amministratore unico Di Matteo affinché utilizzi la forza lavoro presente in azienda prima di affidare all’esterno i servizi di elettricisti, servizio di portierato, operazioni di conta, facchini hotel, pulizie, house keeping, che ora costano oltre 2 milioni di euro e che possono essere svolti immediatamente dal personale dipendente dell’azienda o formato ad hoc.
Due iniziative sono state respinte con i voti di astensione della maggioranza (UVP, ALPE, SA, PNV, GM) e il voto favorevole dei gruppi di minoranza (M5S, UV, EPAV e PD-SVdA).

 

 

 
La prima invitava il Governo regionale, di concerto con il team di consulenti e con l’Amministratore Di Matteo a portare all’esame della Commissione competente entro il 30 maggio 2017 un progetto di riorganizzazione interna delle risorse umane necessarie allo svolgimento dell’attività aziendale, un progetto reale e sostenibile per il recupero delle quote di mercato andate perse e per una modernizzazione delle attività oltre che le risultanze di un reale esame industriale dei vari settori di attività per verificare il livello di efficienza e le necessità strutturali per garantire la qualità dell’erogazione dei servizi e la possibilità di loro erogazione nel corso delle 24 ore.

 

 
La seconda iniziativa intendeva sollecitare il Governo regionale a richiedere al più presto ai professionisti incaricati un piano di ristrutturazione aziendale con il dettaglio dei costi del personale oltre che all’Amministratore unico a non procedere alla liquidazione di alcune fattura a favore dei professionisti incaricati prima di aver ricevuto e fatto approvare dal Consiglio Valle tale piano.

 

 
Infine, un ultimo ordine del giorno è stato respinto con 32 voti di astensione e 1 voto a favore (M5S) e chiedeva alla Giunta regionale di modificare la percentuale di proventi spettanti alla Regione e definita all’articolo 9 del disciplinare per la gestione della Casa da gioco di Saint-Vincent, portandola dal 10 all’0,1 per cento a partire dal 1° giugno 2017 e fino al 31 maggio 2020 e contemporaneamente diminuendo il trasferimento in conto capitale della somma risparmiata dalla Casinò de la Vallée per tale periodo.

 

 

Casinò de la Vallée. Carpinello su piano di ristrutturazione: “Ai lavoratori servono garanzie”

 

 

Val D’Aosta. Dibattito sul Piano di ristrutturazione aziendale della Casinò de la Vallée

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN