22 agosto 2019
ore 18:16
Home hot1 Val D’Aosta. La Commissione Servizi sociali propone pdl su applicazione del distanziometro a bar e tabacchi

Val D’Aosta. La Commissione Servizi sociali propone pdl su applicazione del distanziometro a bar e tabacchi

La quinta Commissione "Servizi sociali", riunita oggi giovedì 20 giugno 2019, ha condiviso il testo di una proposta di legge che modifica le disposizioni in materia di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza da gioco d'azzardo (legge regionale n. 14/2015) e in materia di politiche e iniziative regionali per la promozione della legalità e della sicurezza (l.r. n. 11/2010). Il provvedimento, composto di tre articoli, è stato depositato alla Presidenza del Consiglio ed è stato sottoscritto da tutti i Commissari: Luca Bianchi (UV), Patrizia Morelli (AV), Paolo Sammaritani e Andrea Manfrin (Lega VdA), Alessandro Nogara (AV), Flavio Peinetti (UV), Maria Luisa Russo (M5S)...
SHARE
Val D’Aosta. La Commissione Servizi sociali propone pdl su applicazione del distanziometro a bar e tabacchi

La quinta Commissione “Servizi sociali”, riunita oggi giovedì 20 giugno 2019, ha condiviso il testo di una proposta di legge che modifica le disposizioni in materia di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza da gioco d’azzardo (legge regionale n. 14/2015) e in materia di politiche e iniziative regionali per la promozione della legalità e della sicurezza (l.r. n. 11/2010).

Il provvedimento, composto di tre articoli, è stato depositato alla Presidenza del Consiglio ed è stato sottoscritto da tutti i Commissari: Luca Bianchi (UV), Patrizia Morelli (AV), Paolo Sammaritani e Andrea Manfrin (Lega VdA), Alessandro Nogara (AV), Flavio Peinetti (UV), Maria Luisa Russo (M5S).

«Con questa proposta – spiega il Presidente della quinta Commissione, Luca Bianchi – si intende chiarire l’ambito di applicazione dei divieti previsti per gli esercizi pubblici e commerciali, quali bar e tabacchini. La necessità dell’intervento deriva dal dubbio interpretativo insorto, in sede di applicazione, che sembrerebbe precludere l’apertura e il mantenimento, qualora questi esercizi si trovino a distanze dai luoghi sensibili inferiori alle disposizioni previste dalla legge del 2015, anche per le tipologie di gioco lecito in concessione statale, quali per esempio il gratta e vinci, il lotto, il superenalotto e il totocalcio.»

«Esprimo apprezzamento – aggiunge il Presidente Bianchi – per questo lavoro collegiale della Commissione, a dimostrazione di come sui temi in discussione si possano trovare delle sintesi e delle proposte costruttive volte a superare criticità e problematiche.»

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN