27 Settembre 2020 - 09:39

Vaccari (Pd): “Comuni liberi di limitare l’offerta di gioco”

“Lo Stato deve lasciare ai Comuni e agli Enti locali la libertà di intervenire sulla diffusione dell’offerta di gioco d’azzardo sul proprio territorio sostenendo le Regioni nella loro battaglia al

31 Maggio 2016

Print Friendly, PDF & Email

“Lo Stato deve lasciare ai Comuni e agli Enti locali la libertà di intervenire sulla diffusione dell’offerta di gioco d’azzardo sul proprio territorio sostenendo le Regioni nella loro battaglia al gioco patologico”.

Come ha dichiarato Stefano Vaccari (PD), coordinatore del Comitato sulle infiltrazioni mafiose nel gioco della Commissione Antimafia, nel corso del convegno “Smetto quando voglio. L’illusione e le regole del gioco” a Casalecchio di Reno (BO), “va posta grande attenzione alle infiltrazioni mafiose nel sistema gioco pubblico, anche limitando i punti di gioco più a rischio e segnalati dall’Osservatorio sulla Criminalità Organizzata dell’Università degli Studi di Milano e dall’Eurispes. I settori maggiormente a rischio sono quelli degli apparecchi da gioco e delle piattaforme di gaming online.

Proprio la scorsa settimana- ha concluso Vaccari –  il Comitato sulle infiltrazioni mafiose nel gaming ha concluso il suo lavoro racchiuso in una relazione illustrativa che ora sarà di aiuto nell’approvazione del ddl Mirabelli attualmente all’esame della Commissione finanze del Senato”.

PressGiochi