23 agosto 2019
ore 07:20
Home Estero USA. Il Dipartimento alla giustizia estende le restrizione delle scommesse al gioco online

USA. Il Dipartimento alla giustizia estende le restrizione delle scommesse al gioco online

SHARE
USA. Il Dipartimento alla giustizia estende le restrizione delle scommesse al gioco online

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) ha emesso un nuovo parere legale secondo il quale la Wire Act dovrebbe applicarsi a tutte le forme di gioco d’azzardo online invece che alle sole scommesse sportive. Questo nuovo parere potrebbe influenzare altre forme di gioco online che hanno accordi interstatali.

L’Interstate Wire Act del 1961 è una legge federale degli Stati Uniti che vieta il funzionamento di determinati tipi di attività di scommesse.

Il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato che avrebbe ritardato l’attuazione di nuove restrizioni per 90 giorni per consentire alle imprese di adeguare le loro operazioni.

Il nuovo parere sostituirà quello del 2011, che è stato rilasciato sotto l’amministrazione di Obama. La precedente opinione stabiliva che il Wire Act si applicasse solo alle scommesse sportive. La norma aveva lo scopo nel 1961 di combattere il crimine vietando le corse e le scommesse sportive attraverso le comunicazioni nel paese. Poi negli anni ’90 era usato per vietare il gioco d’azzardo online.

Questa nuova decisione, datata 2 novembre 2018, ma resa pubblica solo lunedì, potrebbe essere applicata a qualsiasi forma di gioco d’azzardo offerta nel territorio dello stato. Ciò riguarderebbe soprattutto il Nevada, il Delaware e il New Jersey, tre stati che hanno legalizzato i giochi online nel 2011 e hanno un compatto interstatale per il poker online.

Il Nevada Gaming Control Board dopo la notizia ha fatto sapere di aver avviato un’analisi del nuovo parere in merito alle possibili conseguenze.

New Jersey e Delaware non hanno risposto a nessuna domanda sul problema.

La legge è stata applicata solo alle scommesse sportive in quanto si riteneva che il mercato sarebbe stato meglio sviluppato stato per stato e non attraverso le linee di stato, come i giochi da casinò. “Anche se il Wire Act non è un modello di abile redazione, concludiamo che le parole dello statuto sono sufficientemente chiare e che tutti tranne uno dei suoi divieti spaziano oltre il gioco d’azzardo sportivo”, hanno scritto gli avvocati del Dipartimento di Giustizia. “Concludiamo inoltre che l’emanazione del 2006 della Legge sul gioco d’azzardo su Internet illegale non ha modificato la portata della legge”.

Daniel Wallach, co-fondatore del programma di scommesse sportive presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università del New Hampshire, ha dichiarato che il parere avrà un impatto zero sulla crescita delle scommesse sportive su dispositivi mobili.

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN