28 Settembre 2020 - 04:53

Uk. La Gambling Commission lancia consultazione pubblica sulla 5° edizione della Guida alle autorità di licenza

La Commissione britannica responsabile per la regolamentazione del gioco d’azzardo ha in questi giorni reso note le proposte di modifica della Guida per le autorità di licenza (GLA) nella sua

31 Marzo 2015

Print Friendly, PDF & Email

La Commissione britannica responsabile per la regolamentazione del gioco d’azzardo ha in questi giorni reso note le proposte di modifica della Guida per le autorità di licenza (GLA) nella sua 5° edizione e avviato una consultazione pubblica che si chiuderà il prossimo 22 giugno per recepire pareri, critiche e suggerimenti da tutti i soggetti interessati alla revisione della guida.

La Commissione britannica è infatti tenuta a fornire orientamenti sul modo in cui le autorità di licenza esercitano le proprie funzioni sotto il Gambling Act e il GLA è la guida principale in materia di giochi.

Dal momento che la precedente revisione nel settembre 2012 è stata successivamente aggiornata per recepire le successive modifiche normative e legislative, è ancor più importante per la Commissione avviare una collaborazione con le autorità per raggiungere un buon risultato. Per la Gambling Commission è importante che il nuovo testo tenga conto delle nuove disposizioni in materia di responsabilità sociale tra i requisiti di licenza della stessa commissione; che si promuova il partenariato locale tra autorità licenziatarie e operatori locali per facilitare un approccio coordinato alle questioni locali e fornire maggiore chiarezza riguardo alla gamma di poteri conferiti alle autorità di licenza per gestire la regolamentazione del gioco a livello locale.

Philip Graf, presidente della Commissione, ha dichiarato che “La nuova guida sottolinea il ruolo fondamentale della dichiarazione della politica di licenza di ogni autorità concedente a livello locale. Questo permette alle autorità locali di gestire le attività di gioco d’azzardo nei modi e nelle forme che meglio si adattano alle richieste della comunità e delle imprese sul territorio”.

PressGiochi