06 Agosto 2020 - 14:44

UK. GBGC. “Il valore dei centri scommesse è in declino”

Per GBCG, la società inglese di ricerca sul gioco, la notizia che BoyleSports sta prendendo  in considerazione l’acquisto di 360 punti scommesse per 100 milioni di sterline dimostra la diminuzione

10 Agosto 2016

Print Friendly, PDF & Email

Per GBCG, la società inglese di ricerca sul gioco, la notizia che BoyleSports sta prendendo  in considerazione l’acquisto di 360 punti scommesse per 100 milioni di sterline dimostra la diminuzione del valore stesso dei negozi. “Questo valore- commenta GBGC- è pari a circa 277.000 £ per ogni ‘negozio di scommesse’, molto distante dai giorni “esaltanti”, mentre il valore sarebbe tornato al 1997. Molte sarebbero le incognite che influiscono sui cambiamenti di questo mercato e tra queste:

  • La crescita delle scommesse su Internet
  • Il Divieto di fumo in Inghilterra
  • Il Games Machine Duty
  • L’escalation di costo dei diritti dei media per le corse di cavalli
  • L’aumento costi di licenza.
  • La connotazione negativa associata con la responsabilità sociale

“Il prezzo di picco sembra essere stato raggiunto nel 2005- conclude GBGC- quando William Hill ha acquisito centri scommesse di Stanley per £ 807,000 all’uno, qualche anno prima della crisi finanziaria. Se l’affare va avanti tra Ladbrokes e BoyleSports sulla base di quanto è stato riportato dalla stampa, i valori caleranno del 65%”.

PressGiochi