15 Agosto 2020 - 03:26

Uk: dal 29 luglio gli operatori di gioco non dovranno più notificare lo spostamento delle apparecchiature in altra giurisdizione

Il 29 aprile 2020, la Commissione ha rilasciato la risposta alla consultazione proponendo la soppressione della condizione, 2.1.1, che impone ai licenziatari di richiedere una variazione della loro licenza quando

13 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il 29 aprile 2020, la Commissione ha rilasciato la risposta alla consultazione proponendo la soppressione della condizione, 2.1.1, che impone ai licenziatari di richiedere una variazione della loro licenza quando aggiungono o trasferiscono apparecchiature chiave in una giurisdizione diversa. “Abbiamo anche proposto di non richiedere più ai licenziatari,- spiega la Gambling Commission – ai sensi del requisito di notifica 15.2.1.7, di comunicarci quando aggiungono o trasferiscono le apparecchiature chiave all’interno della stessa giurisdizione.

Queste due modifiche entreranno in vigore dal 29 luglio 2020. Da questa data, la Commissione non richiederà più agli operatori remoti di: presentare una domanda per variare la licenza prima di aggiungere o ricollocare qualsiasi apparecchiatura remota dalla giurisdizione indicata nell’Allegato R della licenza e notificare lo spostamento delle apparecchiature remote all’interno di una giurisdizione.

Per prepararci a questi cambiamenti, cambieremo eServices per rimuovere le sezioni relative alle apparecchiature chiave remote. Modifiche simili verranno apportate al modulo di variazione della Licenza operativa (OL) disponibile per il download dal nostro sito Web.

Si prega di notare che tutte le domande presentate fino al 28 luglio 2020 compreso verranno elaborate normalmente. Se scegli quindi di ritirare la domanda di variazione OL, tieni presente che non avrai diritto a un rimborso”.

 

PressGiochi