22 Settembre 2020 - 12:25

Uk. Cresce il fronte ‘no-FOBTs’, ma per i conservatori contro il Gap è già stato fatto abbastanza

Continua la battaglia degli attivisti inglesi che hanno coinvolto 93 consigli e una campagna del Sunday People per bloccare gli apparecchi da gioco che permettono puntate fino a 100 sterline.

17 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Continua la battaglia degli attivisti inglesi che hanno coinvolto 93 consigli e una campagna del Sunday People per bloccare gli apparecchi da gioco che permettono puntate fino a 100 sterline. I ‘no-FOBTs’ – così potremmo chiamarli – criticano il partito dei conservatori per non aver appoggiato la proposta di legge per apparecchi di scommesse che permettevano puntate di sole 2 £.

Dalla prima, infatti, David Cameron ha fatto sapere che il governo ha altre urgenze e non può dedicare spazio ad intervenire sulla questione, mentre oggi gli altri ministri commentano la situazione facendo sapere che per il contrasto al gioco d’azzardo patologico è già stato fatto abbastanza.

 

“Quest’anno – spiegano – sono state introdotte diverse norme per il gioco responsabile, tra le quali l’obbligo per i giocatori di avere il permesso da parte del personale del centro scommesse per giocare più di 50£. Abbiamo introdotto ad aprile maggiori controlli per aumentare la tutela del giocatore e promuovere il gioco responsabile. Abbiamo concesso maggiori poteri alle autorità locali di intervenire contro l’apertura di nuovi negozi di scommesse. Continueremo a monitorare la situazione e interverremo se necessario”.

 

Per Clement-Jones, uno dei firmatari delle proposte presentate, le Fobts sono altamente pericolose perché sono molto coinvolgenti e permettono scommesse fino a 100 £ che possono essere spese nel giro di 20 secondi. La proposta prevede anche di ridurre il numero di apparecchi da 4 a 1 nei negozi di scommesse.

 

Secondo i dati forniti dalla Gambling Commission ci sono circa 34mila fobt installate presso i centri scommesse del paese che raccolgono circa 1,6 mld £ l’anno, molto di più di quanto raccolto dagli altri tipi di scommesse e giochi.

L’Associazione dei bookmakers inglese fa sapere che gli operatori sono impegnati per un’offerta di gioco responsabile e la maggior parte degli scommettitori punta solo piccole quantità di denaro per puro divertimento.

PressGiochi