26 Settembre 2020 - 07:40

UK. Chambers (Clarion): “91 nuovi espositori internazionali già confermati per ICE 2017”

“L’adesione di questo elevato numero di nuovi espositori ad ICE- ha commentato Kate Chambers, amministratore delegato della divisione gaming di Clarion-  conferma che questo è più grande evento B2B del

09 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

“L’adesione di questo elevato numero di nuovi espositori ad ICE- ha commentato Kate Chambers, amministratore delegato della divisione gaming di Clarion-  conferma che questo è più grande evento B2B del settore del gioco”. 91 organizzazioni di gioco provenienti da 34 nazioni, faranno infatti il loro debutto ad ICE nel mese di febbraio.

I paesi più rappresentati sono il Regno Unito (17 nuovi espositori), seguito da Malta (13), Stati Uniti (6), Cina, Cipro e Taiwan (tutti e 4).Filippine, Spagna e Serbia (tutti e 3), Belize, Isole Vergini Britanniche, Curaçao, Repubblica Ceca, Polonia, Russia, Slovenia, Svezia e Ucraina (2) e Armenia, Belgio, Bulgaria, Cambogia, Canada, Estonia, Francia , Germania, Hong Kong, Irlanda, Israele, Italia, Lituania, Malesia, Moldavia e Svizzera (1 nuovo espositore ciascuno).

“Ogni anno ci impegniamo con un vasto programma di ricerca tra i nostri clienti ei visitatori-ha proseguito la Chambers- uno dei principali motivi per partecipare ad ICE è l’opportunità che offre di incontrare e connettersi con nuove imprese e potenziali nuovi fornitori. Grandi eventi business to business, come l’ICE forniscono una preziosa occasione per ampliare gli orizzonti e creare nuovi contatti. ICE fornisce, soprattutto ai nuovi espositori, la possibilità di uscire da una dimensione regionale e nazionale per entrare in una internazionale”.

PressGiochi