01 Ottobre 2020 - 06:18

Uisp all’opera contro il Decreto Baretta

Per protestare contro il decreto Baretta sulla riforma dei giochi pubblici, la Uisp, ha deciso di organizzare sabato 30 maggio all’interno di Carrara Show, il convegno GIOCO E AZZARDO. Una

25 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Per protestare contro il decreto Baretta sulla riforma dei giochi pubblici, la Uisp, ha deciso di organizzare sabato 30 maggio all’interno di Carrara Show, il convegno GIOCO E AZZARDO. Una tavola rotonda sulle problematiche dell’azzardopatia, per protestare contro il decreto delega che promette di limitare il potere di intervento degli enti locali sulla materia dei giochi.

Uno dei punti all’ordine del giorno sarà proprio quello che possono fare gli Enti locali (Regioni e Comuni) per contrastare il fenomeno dell’azzardopatia. Alcune Regioni legiferano per frenare il fenomeno e alcuni Comuni emanano regolamenti restrittivi, invece lo schema di Decreto Legislativo, che intenderebbe riordinare il settore, dice proprio che gli enti locali devono per forza adeguarsi a quando sarà deciso.

“Ma noi – spiegano dalla Uisp – dobbiamo opporci, dobbiamo promuovere un movimento di Comuni e Regioni che dice no. Se lo stato-biscazziere persiste nel suo comportamento incosciente e criminale, che comporta sistematica distruzione di persone e di tessuto sociale, noi dobbiamo opporci tutti insieme”.
Al convegno parteciperanno:
– Filippo Fossati (deputato)
– Fabrizio De Meo (responsabile nazionale Uisp per le politiche sociali)
– Furio Honsell (Sindaco di Udine e Presidente di GioNa)
– Raffaella Basana, Assessore al gioco di Udine
– Erasmo Lesignoli e Ivan Lisanti (Area Giochi Uisp)
– Paolo Fasce (esperienze genovesi di contrasto all’azzardo)
– Maria Paola Freschi (OGAP)
– Slot Mob
– Con un Gioco (Giorgia Pandolfo e Flaminia Brasini)
– Daniele Montebello (Sindaco di Castelnuovo Magra)

Introduce e coordina: Dario De Toffoli

 

PressGiochi