13 Maggio 2021 - 14:16

Ucraina. La nuova authority per il gioco d’azzardo nega la licenza di casinò al Dnipro Hotel

La nuova Commissione per la regolamentazione del gioco d’azzardo e delle lotterie ha negato una licenza di casinò al Dnipro Hotel nel centro di Kiev a causa di errori nelle

03 Maggio 2021

Print Friendly, PDF & Email

La nuova

Commissione per la regolamentazione del gioco d’azzardo e delle lotterie ha negato una licenza di casinò al Dnipro Hotel nel centro di Kiev a causa di errori nelle pratiche burocratiche. L’hotel, che ora è di proprietà dell’imprenditore di eSport Alexander Kokhanovskyy, ha richiesto una licenza per il casinò a dicembre. Kokhanovskyy, che è CEO e co-fondatore di DreamTeamGG, fondatore del club di eSport Natus Vincere e co-fondatore di DMarket, ha acquistato l’hotel dal fondo statale ucraino attraverso la sua società Smartland LLC per 1,11 miliardi di UAH (41 milioni di dollari) nel luglio 2020 .

Inizialmente aveva pianificato di dedicare l’hotel esclusivamente agli eSports come luogo per ospitare tornei, ma dopo l’approvazione del gioco d’azzardo in Ucraina poco, ha deciso di aggiungere un casinò. La Commissione per la regolamentazione del gioco d’azzardo e delle lotterie ha respinto la richiesta dell’hotel per una licenza di casinò perché a seguito di un errore nella verifica dell’indirizzo e di alcuneincongruenze nella planimetria dell’hotel. Quest’ultimo ha reso impossibile stabilire se l’hotel soddisfacesse il requisito della legislazione ucraina sul gioco d’azzardo relativa agli spazi degli hotel, che devono disporre di 300 metri quadrati per offrire slot machine.

Per aprire un casinò, le aziende devono acquistare una licenza quinquennale, il cui costo varia a seconda della località. Il costo della licenza per un hotel a cinque stelle a Kiev con più di 150 camere è di 10,4 milioni di dollari. Oltre alla quota una tantum per la loro licenza, i casinò devono pagare $30.500 all’anno per ogni tavolo da gioco e $ 2mila per ogni slot machine.

 

 

PressGiochi