24 Settembre 2020 - 03:23

U.K. Camelot multata per 3 milioni di sterline

Fisco. Scade oggi il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti Sbordoni: “Stabilità 2017, nessuna sorpresa dell’ultima ora” La Gambling Commission ha elevato una sanzione pecuniaria di 3 milioni di sterline alla Camelot,

16 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Fisco. Scade oggi il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti

Sbordoni: “Stabilità 2017, nessuna sorpresa dell’ultima ora”

La Gambling Commission ha elevato una sanzione pecuniaria di 3 milioni di sterline alla Camelot, l’operatore della Lotteria Nazionale inglese.
Tale sanzione deriva da un’approfondita indagine relativo ad un un premio della Lotteria Nazionale pagato nel 2009, ma che è venuto alla luce solo lo scorso anno e che successivamente è stato portato all’attenzione della Commissione e della Polizia.

 

La Commissione di gioco ha constatato che la Camelot aveva violato i termini della sua licenza di esercizio in tre aspetti fondamentali:
i suoi controlli relativi alle banche dati e ad altre fonti di informazione;
il modo in cui ha studiato il premio pagato; e
i metodi utilizzati in merito alla decisione di pagare il premio.
L’indagine della Commissione in questa circostanza ha rilevato che, mentre non poteva essere certa che la frode fosse avvenuta, era più probabile che la vincita fraudolenta era stata realizzata e pagata.
Camelot ha accettato la sanzione e non ha alcuna intenzione di esercitare il diritto di impugnare la decisione .

 

I 3 milioni di sterline sono state pagate da Camelot e sono state devolute in buone cause.
L’indagine della Commissione ha stabilito che le circostanze di questo caso erano specifiche e non ha rilevato debolezze sistemiche che metterebbero in dubbio i premi delle altre vincite.
Quando questo problema è venuto alla luce Camelot immediatamente ha preso provvedimenti per garantire che un problema simile non si verificasse più e ha commissionato controlli esterni affinchè fossero verificati i processi dei premi pagati. Sostanziali modifiche per rafforzare questi processi sono già stati implementate.

 

Il Ceo della Gambling Commission Sarah Harrison ha dichiarato: “La preoccupazione principale della Commissione di gioco è quella di garantire che la Lotteria Nazionale sia gestita con integrità e che gli interessi dei giocatori siano protetti. Errori della Camelot in questo caso sono gravi e la consistente sanzione elevata nei suoi confronti riflette proprio questo.
“I giocatori della lotteria possono stare sicuri sul fatto che le nostre indagini non hanno trovato alcuna evidenza di eventi simili e che i controlli sono ancora in atto per evitare future mancanze nel pagamento delle vincite di questo tipo”.

PressGiochi