14 ottobre 2019
ore 03:41
Home Casinò Trieste. L’Arcivescovo Crepaldi: “Le sale da gioco in città e i casinò sloveni deturpano il paesaggio umano e morale”

Trieste. L’Arcivescovo Crepaldi: “Le sale da gioco in città e i casinò sloveni deturpano il paesaggio umano e morale”

SHARE
Trieste. L’Arcivescovo Crepaldi: “Le sale da gioco in città e i casinò sloveni deturpano il paesaggio umano e morale”

L’Arcivescovo di Trieste Giampaolo Crepaldi, durante l’omelia per la festa del patrono della città di Trieste San Giusto ha attaccato fortemente l’azzardo citando anche la “fuga” dei suoi concittadini verso i vicini casinò sloveni.

“Le dipendenze da gioco di tantissime persone che nella nostra Trieste, sono in preoccupante crescita ha commentato- si configurano ormai come una tragica emergenza umana, sociale e familiare. Le sale da gioco in città e i casinò appena al di là del confine in terra slovena sono una realtà che deturpa il nostro paesaggio umano e morale e che va affrontata con determinazione civile e politica senza se e senza ma. Troppo alti e distruttivi i costi per le persone e le famiglie. La Chiesa di Trieste, pur con le sue forze limitate farà la sua parte anche in questa indispensabile opera di bonifica umana e civile. Ma, c’è bisogno di un soprassalto collettivo”.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN