23 ottobre 2019
ore 12:53
Home Diritto Totem. I dubbi sulla compatibilità delle misure di ADM e l’intervento di ‘Striscia’

Totem. I dubbi sulla compatibilità delle misure di ADM e l’intervento di ‘Striscia’

SHARE
Totem. I dubbi sulla compatibilità delle misure di ADM e l’intervento di ‘Striscia’

In Italia l’offerta dei giochi online è sempre stata caratterizzata da due aspetti diversi: l’offerta pura realizzata tramite Pc e dispositivi mobile e l’offerta realizzata dai terminali installati nei luoghi pubblici come ristoranti, bar e caffè che permettono di collegarsi ai siti di gioco online autorizzati con licenze straniere, i cosiddetti Totem.

“Questa pratica – spiega l’avvocato Giulio Coraggio (DLA Piper) – da sempre contestata e vista come concorrenza scorretta da parte degli operatori concessionari di Stato è stata recentemente oggetto di una circolare dell’Amministrazione, che in seguito alle disposizioni adottate dalla legge di Stabilità, ha previsto il sequestro degli apparecchi installati e le relative sanzioni che andranno a ricadere contro chi permette il gioco attraverso tali dispositivi, in senso stretto, presumendo quindi che sia il proprietario del negozio ad aver installato il dispositivo stesso”.

 

Ma per l’avvocato Giulio Coraggio, tale divieto presenta delle aree grigie. “Tale divieto potrebbe portare ad incertezze sul fatto che sia applicabile o meno laddove i dispositivi, come ad esempio i tablet, siano messi a disposizione dall’esercente ai propri clienti. La questione andrebbe analizzata caso per caso.

 

Allo stesso modo, a parte le solite questioni relative alle potenziali sfide del regime di licenze italiane, altre sfide potrebbero derivare dalla compatibilità delle misure adottate da ADM che limitano l’offerta di giochi promozionali con i principi stabiliti dalla direttiva sul commercio elettronico nell’UE”.

 

 

L’inchiesta di Striscia la Notizia –  In questi giorni ad occuparsi della questione è accorso anche il Tg Satirico Striscia la Notizia ai migrofoni del quale il direttore ADM Roberto Fanelli ha perentoriamente precisato che solamente le newslot -apparecchi da gioco che permettono l’introduzione di monete metalliche e collegate alla rete dei Monopoli di Stato – possono essere installate negli esercizi pubblici e in particolare al’interno dei bar. L’inviato Luca Galtieri ha inoltre ricordato il caso di Bussolengo (verona) dove dopo l’approvazione dell’ordinanza che limita l’orario di accenzione delle newslot molti esercenti hanno installato dei totem, ovviamente attivi nella fascia oraria di spegnimento degli altri giochi.

Scarica il Video

PressGiochi

Totem. Distante (Sapar): “Finalmente dati alle forze dell’ordine strumenti adeguati per sequestro di questi apparecchi”

Circolare A.D.M. sui totem: il settore sostenga l’impegno dell’Amministrazione

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN