24 Settembre 2020 - 03:16

Tassa dei 500 mln. Agcai: “Niente paura. I concessionari non possono staccarci le macchine”

L’A.G.C.A.I invita tutti gli operatori del settore a non cedere in alcun modo alle insistenti telefonate  che i concessionari stanno negli ultimi giorni effettuando esigendo il pagamento dell’addizionale. Al momento

22 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

L’A.G.C.A.I invita tutti gli operatori del settore a non cedere in alcun modo alle insistenti telefonate  che i concessionari stanno negli ultimi giorni effettuando esigendo il pagamento dell’addizionale. Al momento – fanno sapere dall’associazione – si tratta di azioni totalmente illegittime perché ignorano volutamente che il pagamento dell’addizionale è sospeso fino a quando il governo non attuerà  una nuova ripartizione che tenga presente dei reali guadagni di ogni singola macchina. In attesa di questa nuova e giusta ripartizione, che avverrà  molto probabilmente entro il prossimo mese dì ottobre, nessun pagamento dovrà essere effettuato, anche perché tale pagamento deve comunque  necessariamente essere preceduto dalla rinegoziazione del contratto.  Precisiamo infine che nessuna sanzione o spegnimento delle macchine è possibile.

Abbiamo già bloccato numerosissime iniziative, riguardo il pagamento dell’addizionale, da parte di concessionari anche molto aggressivi.
L’AGCAI rimane a disposizione per ulteriori chiarimenti vi invita a contattarci con fiducia e nel frattempo vi augura buone vacanze. A settembre se ne riparla…

email: info@agcai.it

Cell:392/0543800
cell:393/9245116