29 Settembre 2020 - 00:41

Tassa dei 500 milioni. Nuovo rinvio del Tar Lazio

Nuovo rinvio al prossimo 1° luglio: questa la proposta dei giudici del Tar Lazio sui ricorsi presentati dai concessionari per la tere degli apparecchi da gioco contro la tassa dei 500 milioni inserita nella legge di stabilità

01 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

Nuovo rinvio al prossimo 1° luglio: questa la proposta dei giudici del Tar Lazio sui ricorsi presentati dai concessionari per la tere degli apparecchi da gioco contro la tassa dei 500 milioni inserita nella legge di stabilità 2015. Per il Tar è necessario affrontare la questione nel merito ed avere maggior tempo per valutare le richieste dei ricorrenti che hanno proposto di sollevare una serie di questioni pregiudiziali alla Corte Costituzionale e alla Corte di Giustizia Europea. Proposta non accolta dai ricorrenti che vedranno scadere la tassa il prossimo 30 aprile quando dovranno versare all’erario 200 milioni di euro ovvero la prima rata. Il Tar deciderà e nei prossimi giorni se bloccare o meno la prima parte del prelievo come richiesto dai legali dei ricorrenti anche se è probabile che i giudici decidano per il pagamento della prima rata in maniera proporzionale agli introiti ricevuti nel quadrimestre.

PressGiochi