26 Gennaio 2021 - 00:39

TAR Lombardia: respinto il ricorso dell’attività di Milano relativo al rispetto degli orari di funzionamento degli apparecchi da gioco

Il TAR della Lombardia ha respinto il ricorso del titolare di un’attività di Milano. Il titolare aveva impugnato il ricorso contro il Comune di Milano, in persona del Sindaco pro

04 Gennaio 2021

Print Friendly, PDF & Email

Il TAR della Lombardia ha respinto il ricorso del titolare di un’attività di Milano. Il titolare aveva impugnato il ricorso contro il Comune di Milano, in persona del Sindaco pro tempore, relativamente alla sospensione dell’attività per un giorno per non aver rispettato i limiti orari vigenti per gli apparecchi da intrattenimento.. Il TAR ha motivato la scelta affermando la piena legitimmità della sospensione disposta dal Sindaco, dichiarando: “Il Collegio ritiene (cfr., sul punto, ancora, Cons. Stato, sez. V, 13 luglio 2020, n. 4496), che gli argomenti addotti dalle appellanti non inducano ad un ripensamento della legittimità della sanzione di sospensione del funzionamento di tutti gli apparecchi di intrattenimento e svago collocati nel locale (o nel punto di vendita di gioco) irrogabile dal Sindaco in caso di reiterata inosservanza degli orari di funzionamento disposti nell’ordinanza, come affermato da questa Sezione nella sentenza 28 marzo 2018, n. 1933. 10.5”.

 

In allegato il link della sentenza integrale.

 

 

 

 

PressGiochi